MotoGp, Valentino Rossi si nasconde e si gode una grande Yamaha

di Michel
0 commenti

vale rossi

Pubblicità

Le prove di Sepang sono andate bene, forse anche meglio del previsto, e Valentino Rossi che a 34 anni si appresta a giocarsi il Mondiale contro piloti con dieci anni meno di lui, si ritiene molto soddisfatto. Anche se in Malesia la sua Yamaha è arrivata terza, si tratta del risultato migliore che potesse ottenere. Pedrosa e Lorenzo, i due favoriti di quest’anno, se le sono date di santa ragione nel momento più performante per la pista, ed alla fine il primo è riuscito ad avere la meglio per circa 3 decimi.

Pubblicità
Pubblicità

Poi è sceso in pista il Dottore e, con calma nel pieno della calura, è riuscito a strappare un tempone, arrivando terzo con un decimo di ritardo dal secondo. Chi dava Valentino per spacciato alla vigilia dunque dovrà ricredersi perché alla sua proverbiale follia si aggiunge anche l’esperienza e la capacità di tirar fuori dal cilindro (pardon, dal casco) sorprese come questa.

Pubblicità

Senza contare che i tempi dei primi due erano stati davvero eccezionali dato che hanno migliorato persino il record di Stoner della scorsa stagione. In favore di Rossi inoltre quest’anno c’è anche una moto quasi al livello delle migliori e dunque non dovrà puntare solo sul talento per tentare di vincere il suo Mondiale numero 7. I compagni di squadra infatti, Crutchlow ed il debuttante Smith, sono arrivati quinto ed ottavo, il che significa che la moto va. Di qui ad affermare che possa arrivare a vincere il torneo ce ne passa, ma qualche speranza in più dello scorso anno c’è. La certezza è che lo scorso sesto posto possa essere messo alle spalle e sicuramente il Dottore arriverà tra i primi 4. In quale posizione però non possiamo ancora dirlo.

Foto: Valentino Rossi su Facebook

Pubblicità

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento