XCOM 2: Recensione – gli alieni sono tornati!

di Onofrio Marco Mancini
0 commenti

recensione xcom 2

Quando esce un sequel, specialmente a 4 anni di distanza dalla prima uscita, ci si attende una mezza rivoluzione. Non è così con XCOM 2, ma per una volta ci sentiamo di dire che forse è meglio. Abbiamo adorato il gameplay del primo XCOM, probabilmente uno dei migliori giochi a turni mai realizzati, e così riproporre un XCOM 2 molto simile al primo non ci dispiace affatto. Ma andiamo ad analizzare la nuova “fatica” di 2K e Firaxis Games.

XCOM 2: gli umani hanno perso la battaglia contro gli alieni

Il primo XCOM narrava le vicende dell’assalto alieno sulla Terra. Nonostante alla fine del primo capitolo gli umani avessero sconfitto gli alieni, in XCOM 2 la situazione è ribaltata: gli extraterrestri hanno invaso la Terra e ne hanno preso possesso come in una sorta di dittatura. Rimangono però delle sacche di resistenza clandestina in tutto il mondo e il nostro compito è di riunirle per ottenere uomini e risorse per combattere gli invasori.

Il sistema di gioco resta invariato: abbiamo cioè i movimenti a turni e anche l’interfaccia è rimasta la stessa. Le opzioni dei soldati restano le stesse, ovvero attacco, guardia, ricarica, difesa e utilizzo dell’arma secondaria che può essere una granata, un kit medico o altre armi minori. Il gioco sostanzialmente resta identico al primo capitolo, le uniche novità riguardano la possibilità di effettuare un attacco fisico con la spada, ma solo per i ranger, mentre variano notevolmente i nemici. A tutti quelli già presenti nel primo XCOM si aggiungono altri nuovi come l’imprevedibile Codex o la pericolosissima Vipera. Anche il sistema di approvigionamento al di fuori del campo di battaglia è variato, ma sostanzialmente assomiglia molto al precedente. Anziché ricevere risorse dalle nazioni più o meno nel panico, dobbiamo avviare contatti con la resistenza che ci dona riserve (la moneta corrente) e dati.

Valutazione finale

Il gameplay risulterà molto familiare a chi ha giocato al primo XCOM, mentre per chi è alla prima esperienza con questo tipo di gioco impiegherà qualche ora a capirne il meccanismo, ma si farà presto coinvolgere dalla trama e da un gameplay perfetto per chi adora i videogiochi strategici. Molto buono il comparto tecnico, unica pecca forse sono i lunghi tempi di caricamento degli scenari, ma per il resto è davvero difficile trovare difetti a questo gioco. Fortemente consigliato.

Voto Metacritic: 8,8
Voto Minformo: 9,5

Pubblicità

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento