Home / Sport / Calcio / Coppe europee, italiane in crisi: addio terzo posto nel ranking?

Coppe europee, italiane in crisi: addio terzo posto nel ranking?

coppe europee

La settimana delle coppe europee non è stata proprio di quelle indimenticabili per le squadre italiane. Quattro squadre in campo, nemmeno una vittoria per affrontare con più serenità le gare di ritorno. E anche la quinta che scenderà sul terreno la settimana prossima, la Juventus, non è proprio favoritissima contro il Bayern Monaco.

Roma a un passo dall’eliminazione in Champions League

C’è da dire anche che le squadre italiane sono state piuttosto sfortunate con il sorteggio. Dopo aver subito diverse scoppole dal Barcellona nel girone, la Roma ha pescato l’altra big di Spagna, il Real Madrid. All’Olimpico la squadra di Spalletti ha mostrato un ottimo gioco, ma nel calcio quel che conta è il gol, e il Real può contare su un certo Cristiano Ronaldo che vede la porta più grande degli altri. Nonostante una buona partita, il risultato alla fine dice 0-2 e così a Madrid servirà qualcosa in più di un’impresa: segnare almeno 3 gol senza prenderne, e per una Roma che va in gol con molta difficoltà, mentre ne subisce praticamente ad ogni partita, sembra già un’impresa impossibile.

Europa League: discorsi aperti ma complicati

Non è andata meglio in Europa League. Una discreta Fiorentina ha pescato probabilmente l’avversario più in forma possibile, il Tottenham di Villas Boas che in Premier League è secondo soltanto dietro il fenomeno Leicester. Partita equilibrata, terminata 1-1 con le reti su rigore di Chadli e pareggio immediato di Bernardeschi con una parabola davvero incredibile. Il ritorno al White Hart Lane è molto complicato ma nel recente passato i viola sono riusciti ad ottenere ugualmente la vittoria. Può bastare anche un pareggio dal 2-2 in su.

La squadra che si trova nella miglior posizione, tra le italiane, è la Lazio che ha pareggiato nella difficile trasferta di Istanbul 1-1 contro il Galatasaray. La squadra turca ha molta qualità (vedi Sneijder e Podolski, giusto per citare due nomi) e in casa, si sa, è sempre favorita. Per questo essere usciti con un pareggio con reti dalla Turchia è un ottimo risultato. L’importante è non rovinare tutto all’Olimpico dove quest’anno la Lazio ha sbagliato fin troppe partite. Per passare basta un pareggio per 0-0 o una vittoria con qualsiasi risultato.

Chi invece è andato peggio è certamente il Napoli che ha dominato la partita contro il Villareal ma una punizione magistrale di Suarez negli ultimi minuti ha spezzato i sogni partenopei. Va detto che la squadra di Sarri ha dominato nonostante l’assenza di Higuain e la presenza in campo di diversi panchinari, si spera che nel ritorno scendano in campo i titolari in grado, al San Paolo, di regalare grandi soddisfazioni. Per passare il turno bisogna soltanto vincere, cercando di non prendere gol.

Ranking Uefa aggiornato

La situazione nel ranking adesso si fa più complicata. Chi sta sopra di noi, Inghilterra e Germania, mantiene il distacco. Due pareggi e due sconfitte per le inglesi, esattamente come le italiane, tre vittorie e due pareggi per le tedesche. Molto dipenderà proprio dalla partita tra Juventus e Bayern Monaco, ma se davvero l’Italia vuole riguadagnarsi il terzo posto nel ranking, che dà una squadra in più in Champions League, deve cambiare decisamente ritmo.

Potrebbe interessarti anche:

serie a 2017-2018

Serie A 2017-2018: tutti i verdetti

Alla Juve il suo settimo scudetto di fila: ecco tutti gli altri risultati stagionali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.