Home / Sport / Calcio / Calciomercato gennaio 2016: le italiane guardano all’estero

Calciomercato gennaio 2016: le italiane guardano all’estero

calciomercato gennaio 2016

Il 2016 riscopre un’Italia calcistica più ricca. Forse Babbo Natale ha portato in dono alle varie squadre italiane un bel po’ di quattrini, l’importante è che le classiche operazioni di mercato “all’italiana”, composte da prestiti, giocatori presi per metà (che non si può più) e altre operazioni fantasiose, sono finite nel dimenticatoio. Cominciano infatti a circolare grandi nomi di livello internazionale per cercare di vincere uno scudetto che in Serie A non è mai stato così incerto, e magari di fare bella figura anche a livello internazionale.

Calciomercato gennaio 2016: milanesi scatenate

La Capitale del mercato sembra essere Milano in questi giorni. Inter e Milan sono letteralmente scatenate, i nerazzurri perché rivedono finalmente la possibilità di vincere uno scudetto dopo tanti anni, il Milan perché, in seguito ai forti investimenti di quest’ultimo anno, non può permettersi di rimanere di nuovo fuori dall’Europa.

Cominciamo con la capolista Inter che ha un chiaro problema in attacco. Anziché cercare un vice-Icardi però, Ausilio sembra si sia concentrato sulle mezze punte da affiancargli, come se Jovetic, Ljaijc e Palacio non bastassero. L’Inter sembra in vantaggio su Lavezzi, in scadenza di contratto con il PSG e richiesto da mezza Europa. Il prezzo al momento è di soli 6 milioni di euro, se Juventus e Barcellona non rilanciassero (al momento le due principali rivali), il Pocho sarebbe nerazzurro. Obiettivo secondario è Mertens del Napoli. Preso Calleri che verrà girato in prestito al Bologna, ci si concentra anche in difesa dove l’obiettivo numero uno è Van der Wiel, seppure molto costoso. Molto probabile la cessione di Ranocchia che a Mancini proprio non piace, potrebbe essere sostituito da Caceres, ma c’è da battere la concorrenza del Milan.

Per quanto riguarda i cugini rossoneri, l’obiettivo principale è rinforzare il centrocampo che potrebbe anche perdere De Jong. Il sogno resta sempre Witsel, ma se lo Zenit si ostinasse a non scendere sotto la richiesta di 30 milioni, si potrebbe virare verso Boateng, mentre l’alternativa di lusso a Witsel sembra essere Fellaini, ma molto dipende dalla valutazione che farà il Manchester United. È in arrivo un tesoretto dalle cessioni di Diego Lopez, El Shaarawy, Cerci e forse De Jong, potrebbe arrivare un nuovo grande acquisto, probabilmente in difesa. Intanto si è deciso di non riscattare Balotelli, a luglio tornerà al Liverpool.

Juventus, Roma e le altre sul calciomercato gennaio 2016

Secondo Tuttosport la Juventus segue una squadra intera: ben 14 giocatori, per poi prenderne 2 o 3 soltanto. Gli obiettivi in difesa sono Widmer e Vrsalijko per la fascia destra, Lazaar per quella sinistra e Benatia al centro; in porta si pensa ad Allison se Neto dovesse partire, o come investimento per il futuro, da girare in prestito a qualche altra squadra; Banega, Gundogan e Moutinho si giocano il posto di vice-Marchisio, Embolo e Dembele sono nel mirino in caso partisse Zaza (attenzione al terzo ritorno di Matri). C’è sempre l’idea Lavezzi, ma più in caso si svincolasse gratuitamente che non come investimento di gennaio, preso già Mandragora che però resterà in prestito al Pescara, si seguono anche per il futuro il centrocampista Pedro Pereira della Samp e l’attaccante del Sassuolo Berardi già con un piede a Torino.

Il mercato della Roma sembra riassumersi in un vai e vieni di esterni. Partito per la Premier League Iturbe, sembra fatta per El Shaarawy. Ma è molto vicino anche l’arrivo di Perotti che da tempo chiede la cessione al Genoa. Altri eventuali colpi sono Benatia o Hertaux se partisse Castan, e poi si seguono anche il Papu Gomez e Rabiot, ma sembrano più colpi per la prossima estate che non strategie invernali.

Rabiot piace anche al Napoli che farà un tentativo nei prossimi giorni, ma Blanc non sembra intenzionato a lasciarlo partire visto che ormai è quasi titolare inamovibile nel suo PSG. Si sonda anche la disponibilità di Lucas Lima del Santos, se dovesse partire Mertens, mentre si riproverà la carta Soriano dopo che, nell’agosto scorso, il trasferimento saltò per questione di minuti. Chiudiamo con l’altra sorpresa di questo campionato, la Fiorentina, che però farà poche operazioni. L’obiettivo numero 1 è la cessione di Mario Suarez che non si è ben ambientato, al suo posto i sostituti sono, in ordine di priorità, Sensi del Cesena (vicino anche alla Juve), Xhaka del Basilea e Grassi dell’Atalanta. Sicuramente partirà Pepito Rossi, ed il sostituto è stato trovato in Gomez, sempre dell’Atalanta, resta da capire se l’operazione avverrà a gennaio o in estate. Infine in difesa si studia il colpo Widmer, ma resta da battere la concorrenza della Juve.

Potrebbe interessarti anche:

gironi mondiali 2018

Gironi Mondiali 2018: tutti i gruppi che si affronteranno in Russia

Tutto facile per Russia e Germania, insidiosi i gruppi di Inghilterra, Spagna e Brasile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.