Home / Attualità / Economia e Risparmio / Assicurazione per smartphone: quanto costa e cosa copre

Assicurazione per smartphone: quanto costa e cosa copre

assicurazione per smartphone

Gli smartphone oggi sono sempre più tecnologici e, pertanto, sono anche sempre più costosi. Migliaia di persone sono disposte a fare sacrifici anche importanti per acquistare l’ultimo top di gamma della propria marca preferita, spendendo cifre che vanno dai 700 a oltre 1000 euro, a volte anche impegnando un intero stipendio. Per questo motivo il telefono cellulare viene trattato quasi come se fosse un figlio: se si rompe o lo rubano è come ricevere un colpo al cuore. Per evitare in questi casi di buttare letteralmente nell’immondizia centinaia di euro, oggi esiste l’assicurazione per smartphone. La stessa assicurazione vale anche per i tablet.

Assicurazione per smartphone: come funziona

Sempre più compagnie assicurative prevedono oggi, tra i vari pacchetti sanitari, casa, auto, ecc., anche quello per proteggere il proprio smartphone. Si tratta di una piccola tariffa da pagare ogni mese o una tantum che però consente di avere una serie di vantaggi impagabili. L’assistenza varia a seconda della compagnia assicuratrice che si sceglie, ma nella maggior parte dei casi si offrono i seguenti servizi (o parte di essi):

  • Riparazione gratuita dei danni;
  • Protezione dai virus;
  • Protezione contro i furti;
  • Servizio clienti gratuito;
  • Utilizzo fraudolento della carta Sim.

Alcuni aspetti dell’assicurazione devono però essere tenuti presenti prima di stipulare l’assicurazione. Prima di tutto, di solito le compagnie prevedono un periodo di latenza entro il quale non è previsto rimborso. Il periodo di latenza, che può durare 30-60 giorni circa, serve per evitare che una persona che sia intenzionata a cambiare il telefono stipuli l’assicurazione apposta, il giorno dopo getti lo smartphone nell’immondizia e dica di essere stata rapinata.

Altro aspetto da tenere in conto è che, quando è valida la garanzia, l’assicurazione non paga eventuali danni perché vengono coperti dalla garanzia stessa. Infine può venire richiesta la data di acquisto del telefono visto che spesso non si assicurano smartphone con più di 3-4 anni di “vita”.

Assicurazione per smartphone: quanto costa

Per stabilire il prezzo di un’assicurazione per smartphone bisogna partire dai rimborsi. Alcune compagnie coprono l’intero costo dello smartphone, altre invece coprono le spese fino ad una certa soglia. Accertarsi dunque in anticipo perché se una compagnia copre per esempio fino a 300 euro sul furto, ma il proprio telefono ne costa 800, forse è il caso di stipulare un altro tipo di assicurazione.

E infine passiamo ai prezzi. Prezzi molto convenienti, secondo i preventivi che abbiamo fatto come prova noi di Minformo: il costo per una protezione completa ammonta all’incirca, facendo una media tra le varie compagnie, tra i 50 e i 60 euro all’anno; per una protezione limitata, come quella descritta prima (con tetti ai rimborsi), i costi si dimezzano e si attestano sui 25-30 euro l’anno. È possibile anche suddividere la cifra da erogare in piccole rate mensili di circa 2-3 euro.

Foto: Freeimages

Potrebbe interessarti anche:

risparmiometro

Risparmiometro: differenza con lo Spesometro, quali beni riguarda?

Non è una tassa sui risparmi ma uno strumento per scovare chi lavora in nero, e non solo. Tutto sul Risparmiometro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.