Home / Sport / Calcio / Ranking FIFA novembre 2015: Italia su di 3 posizioni

Ranking FIFA novembre 2015: Italia su di 3 posizioni

ranking fifa

Clamoroso quanto accaduto oggi in sede di ricalcolo del ranking FIFA. Come ogni mese la classifica delle nazionali mondiali si aggiorna e, per la prima volta nella sua storia, vede al primo posto il Belgio. La nazionale belga è senza dubbio una squadra talentuosa con i vari Hazard, Nainggolan, Lukaku e tanti altri calciatori ormai sbocciati, ma vedere che la nazionale dei Paesi Bassi possa trovarsi prima dei campioni del mondo della Germania, fa un certo effetto.

Ma tant’è, il ranking FIFA tiene conto di risultati oggettivi ottenuti sul campo, e allora ad essa dobbiamo attenerci non solo per una questione statistica. Sì perché non è come le altre classifiche che lasciano il tempo che trovano: il ranking FIFA consente di realizzare i gironi per le competizioni ufficiali, e stare al primo posto certo aiuta. Ne sa qualcosa l’Italia che per un pizzico è rimasta fuori dalle teste di serie per l’Europeo e adesso rischia seriamente un girone di ferro.

Come cambia il ranking FIFA a novembre 2015

Buone notizie, per una volta, arrivano anche per l’Italia dopo i successi delle ultime partite dei gironi che ci hanno portato direttamente alla fase finale di Euro 2016. La nazionale guidata da Antonio Conte infatti riguadagna ben 4 posizioni e ora si attesta al tredicesimo posto. Troppo poco ancora visto che l’obiettivo del nostro ct è quello di portare l’Italia almeno nella top 10, ma visto che vi manchiamo da troppo tempo, è già qualcosa. Sono 8 mesi che siamo fuori dai migliori 10, tempo eccessivo per una nazionale che negli ultimi dieci anni ha collezionato una coppa del mondo e un secondo posto agli europei.

Come detto, al primo posto attualmente compare il Belgio che guadagna due posizioni, le due perse dall’ex capolista Argentina. Nel mezzo i campioni del mondo della Germania che pagano un girone di qualificazione a Euro 2016 non proprio brillantissimo. Al quarto posto, stabile, si piazza il Portogallo di Cristiano Ronaldo, davanti al Cile (+4 posizioni), Spagna, Colombia (-2), Brasile (-1), Inghilterra e Austria, entrambe che guadagnano una posizione. Tra le ormai ex big decadute c’è l’Olanda che, dopo essere rimasta fuori dall’Europeo, è precipitata fino alla sedicesima posizione; la Francia sempre più giù (24esimo posto), e gli Stati Uniti che dopo un periodo in cui miravano alla decima posizione, attualmente si trovano in trentatreesima. Il prossimo aggiornamento, l’ultimo dell’anno, sarà tra un mese.

Potrebbe interessarti anche:

ranking uefa

Ranking UEFA 2017: l’Italia punta al secondo posto

Il ranking UEFA aggiornato alla fine del 2017 sorride all'Italia, mai così in alto da 10 anni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.