Home / Salute / Psicologia / Paura del cancro: come sconfiggere il terrore di ammalarsi

Paura del cancro: come sconfiggere il terrore di ammalarsi

Se ti piace condividi!
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

paura del cancro sconfiggere terrore ammalarsi

La paura del cancro è una fobia molto comune. Oggi c’è una maggiore consapevolezza della malattia determinata dalle campagne di prevenzione e sensibilizzazione dell’opinione pubblica, strumenti fondamentali per abbassare il tasso di mortalità. La diagnosi precoce è infatti essenziale per aumentare le probabilità di guarigione e ridurre il rischio di recidive.

Per sconfiggere la paura del cancro i controlli periodici raccomandati dai medici in base alla vostra età e al vostro stato di salute sono un ottimo strumento. Rimandare un controllo perché si teme una diagnosi di cancro è sbagliato e non fa altro che amplificare la paura.

La convivenza con la paura del cancro può essere sempre meno irritante

La paura del cancro si sconfigge soltanto attraverso la tolleranza. Come suggerisce Karolyn A.Gazella su Psychology Today il terrore non potrà mai diventare un nostro alleato in nessuna battaglia che ci troveremo a combattere ma a volte possiamo imparare dalle nostre paure, tollerarne la presenza come faremmo con quella di un collega sgradito da cui possiamo apprendere comunque qualcosa. La paura può camminare al nostro fianco come un compagno di viaggio silenzioso e innocuo, senza incombere alle nostre spalle minacciosa e senza intralciarci parandosi davanti a noi lungo il percorso.

La paura del cancro non va vissuta necessariamente come un sentimento da reprimere e negare. Per impedire alla paura di diventare un sentimento paralizzante è opportuno cambiare prospettiva riflettendo sull’origine della nostra angoscia. Come spiega la dottoressa Rachel Naomi Remen la paura del cancro non è altro che una grande voglia di vivere:

Non occorre rifuggire dalla paura. Se ascoltiamo attentamente le nostre paure ci trasmettono un messaggio importante. La paura non è altro che un grande desiderio di vivere.

Quando il terrore rischia di paralizzarvi pensate che dietro ai vostri timori più profondi non c’è altro che un grande amore per la vita, per un’esistenza lunga, sana e serena. Ora convogliate questa forza e questa consapevolezza dedicando del tempo a voi stessi, ai vostri affetti, all’adozione di uno stile di vita più sano e a coltivare le vostre passioni.

Paura del cancro: come evitare di soccombere all’angoscia

La paura può essere trasformata in qualcosa di meraviglioso uscendo dalla nostra zona di comfort ogni giorno e constatando che non c’è alcun pericolo, che possiamo continuare a vivere senza rinunciare a nulla anche con la paura presente ma non dominante.

Quando la paura del cancro o di altre malattie vi assale ingiustificatamente fate un respiro profondo e siate grati per essere sani. Fate pensieri positivi: oggi il cancro può essere diagnosticato tempestivamente e sconfitto. Pensate che se mai doveste trovarvi in una situazione simile la forza sgorgherà dalle vostre vene e saprete affrontare tutto come sicuramente avrete già fatto con altri momenti difficili della vostra vita, grazie al sostegno di chi vi ama.

Tra le tecniche maggiormente consigliate per non soccombere alla paura del cancro figurano la meditazione; l’attività fisica; il consumo di cibi sani; attività rilassanti e distensive come ascoltare musica, concedersi un bagno caldo.

Per controllare il flusso delle emozioni si può anche dipingere, scrivere, tenere un diario per annotare in quali circostanze la paura si fa più irrazionale e adottare delle strategie per non trasformare le paure in una costante insana della nostra vita. Come insegna il Dalai Lama se si può fare qualcosa per uscire da una situazione preoccupante non occorre preoccuparsi. Se non si può fare nulla angosciarsi è altrettanto inutile.

Imparate a distinguere i sintomi dalle paure ingiustificate

Non cercate informazioni sul cancro e preoccupatevi soltanto dei  veri sintomi spia di un tumore. Imparando ad ascoltare il vostro corpo saprete subito quando c’è davvero qualcosa che non va e quando invece è la paura a giocare brutti scherzi. I sintomi che devono insospettire sono una perdita di peso repentina e ingiustificata; una stanchezza perenne non motivata da periodi di stress; la febbre che si protrae per settimane e mesi; il prurito su tutto il corpo non dovuto ad allergie; difficoltà a deglutire e a urinare; nei e rigonfiamenti sospetti; disturbi intestinali. Si tratta di sintomi che sono riconducibili a molte malattie quindi non traete conclusioni. Parlate apertamente al vostro medico di famiglia dei vostri timori e non esitate a eseguire gli eventuali controlli suggeriti.

Se non riuscite a dominare la vostra paura del cancro consultate uno psicologo. A volte bastano poche sedute con un professionista per aiutarvi a gestire tutte le emozioni nel migliore dei modi e a recuperare la serenità perduta senza una giustificazione valida.

Foto: Francesco via Flickr
Disclaimer

Lascia un commento

O

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

comments