Home / Sport / Calcio / Mondiali Qatar 2022: le date ufficiali

Mondiali Qatar 2022: le date ufficiali

qatar 2022

Per la prima volta nella storia della Coppa del Mondo, il torneo di Qatar 2022 si disputerà d’inverno. Lo ha deciso ufficialmente e improrogabilmente la FIFA, superando con un atto di forza le polemiche e le proteste mosse dall’intero mondo del calcio, a partire proprio dai club che in questo modo si ritrovano con una competizione così importante in mezzo alla stagione, costretti a rivedere completamente tutti i piani di preparazione e tornei.

Le date ufficiali di Qatar 2022

Il Mondiale di Qatar 2022 si disputerà dal 21 novembre al 18 dicembre, 28 giorni al posto dei 32 tradizionali per non arrivare troppo a ridosso della pausa natalizia. Il motivo è che la FIFA, al momento di valutare la capacità del Paese degli emiri di ospitare l’evento, non ha tenuto conto del piccolo dettaglio che lo Stato si trova in pieno deserto. E che nel periodo tradizionale del Mondiale, cioè tra giugno e luglio, nel deserto ci sono temperature con le quali è impossibile giocare.

Inizialmente il comitato organizzatore del Mondiale ha tentato di porre rimedio a questo “lieve disagio” (temperature di circa 50 gradi) progettando impianti con l’aria condizionata anche in campo, ma evidentemente non serviranno più visto che a dicembre in Qatar la temperatura è accettabile ed evidentemente la FIFA ha voluto tutelarsi per evitare che i tanti visitatori possano accusare malori per le alte temperature.

Campionati stravolti

Questa decisione epocale stravolgerà terribilmente la stagione calcistica 2022-2023, ma anche con ogni probabilità quella precedente e quella successiva. Sì perché interrompere i campionati dal 21 novembre al 18 dicembre, compresa la preparazione di cui le nazionali hanno bisogno prima di iniziare un Mondiale e il tempo di recupero dei calciatori dopo il torneo, significa dover interrompere i campionati non oltre la metà di ottobre e riprenderli non prima di metà gennaio. E il periodo tra metà ottobre e fine dicembre prevede decine di partite tra campionato e coppe. Senza contare che nei Paesi nordici il periodo tra fine dicembre e febbraio comporta uno stop ai campionati per le temperature troppo rigide. Ciò significa che per esempio il campionato tedesco, quello russo e quelli scandinavi resteranno fermi praticamente per oltre 4 mesi. Quando si recupereranno le partite di Champions League? E che effetti si avranno sul campionato precedente che probabilmente dovrebbe finire prima per far cominciare prima la stagione 2022-2023, e quali si avranno sul campionato successivo visto che probabilmente il campionato 2022-2023 dovrà terminare più tardi?

A tutte queste domande non si avranno risposte almeno per i prossimi sette anni, nel frattempo potrebbe accadere di tutto. Secondo la FIFA però una cosa non cambierà: il calendario del Mondiale di Qatar 2022 non si tocca.

Potrebbe interessarti anche:

ranking uefa

Ranking UEFA 2017: l’Italia punta al secondo posto

Il ranking UEFA aggiornato alla fine del 2017 sorride all'Italia, mai così in alto da 10 anni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.