Home / Salute / Psicologia / Fumare: smettere per sempre usando il cervello

Fumare: smettere per sempre usando il cervello

Se ti piace condividi!
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

fumare smettere per sempre

Quante volte avete provato a smettere di fumare senza riuscire a resistere a lungo alla tentazione di riaccendervi una sigaretta? I tentativi falliti non devono scoraggiarvi perché abbandonare per sempre le sigarette è un’impresa che ha davvero troppi vantaggi a breve e a lungo termine per poter essere abbandonata. Quella del fumo è una dipendenza seria. L’assuefazione alla nicotina, il potere calmante che hanno le sigarette nei momenti di nervosismo, sono difficili da sradicare. Non dovete sorprendervi o colpevolizzarvi se smettere di fumare si rivela più difficile del previsto. Non dimenticate mai, però, che smettere di fumare per sempre è possibile e meno difficile di quanto possa sembrare nelle fasi iniziali. Occorre soltanto trovare le motivazioni giuste.

Ciascuno di noi può essere più sensibile a uno dei tanti motivi per smettere di fumare, tutti validi. Non abbiate paura di usare metodi forti per smettere di fumare, ad esempio: se siete facilmente impressionabili, basterà fare una ricerca su Internet sui danni del fumo ai polmoni, agli altri organi interni, alle unghie, alla bocca, alla pelle, per imbattervi in immagini e approfondimenti che vi faranno passare immediatamente la voglia di fumare. Se siete più suscettibili allo spreco di soldi prendete carta e penna e fatevi due conti sulla spesa annuale per le sigarette. Fumare costa, non solo in termini di salute persa e aumento del rischio di tumori. I prezzi dei pacchetti di sigarette continuano a salire. Non vi sembra assurdo e insensato pagare caro qualcosa che vi rovina la salute, l’alito, l’aspetto fisico? Non è stupido prosciugare i propri risparmi, mandandoli letteralmente in fumo?

Di strategie per smettere di fumare sono piene le librerie e il web. Provate pure quelle lecite fin quando non avrete trovato il metodo che fa per voi. Ma potete smettere di fumare anche da soli, oggi, ora, in questo preciso istante. Per smettere di fumare basta non fumare. Non ci sono grossi segreti o intrugli miracolosi e costosi. Avete la forza per farlo. Avete sicuramente dovuto superare perdite peggiori nella vita. Al contrario di un insuccesso, di una rottura con una persona cara, di un abbandono, dire addio alle sigarette non vi farà male e dunque è molto più facile.

Vi sarà sicuramente capitato di incontrare fumatori incalliti che hanno smesso di fumare di botto, da un giorno all’altro, cestinando le sigarette. Un mio anziano conoscente le ha addirittura calpestate dopo ben 30 anni, come se si rendesse conto per la prima volta del veleno che inalava ogni giorno, di quanto fossero nocive. Ebbene, dovete cercare anche voi quell’illuminazione, quel momento decisivo in cui aprite gli occhi e dite: Basta, non fumo più.

Io non fumo da 10 anni. Riesco a correre, ad allenarmi, ad avere i denti sempre bianchi e l’alito fresco, la pelle luminosa, i vestiti sempre profumati e soprattutto, con i soldi risparmiati, riesco a coltivare i miei hobby, divertendomi e allentando lo stress del lavoro e dei problemi familiari in modo decisamente più salutare. Credetemi, non avete affatto bisogno di fumare per scaricare la tensione o sentirvi forti nei momenti difficili. Le sigarette vi fanno sentire fragili, deboli, nervosi quando non potete fumare, e aggiungono ulteriori problemi, di salute, estetici ed economici, a quelli che avete già.

Potete smettere di fumare con l’aiuto di farmaci, chiedete consiglio al vostro medico; di uno psicologo tramite una terapia comportamentale; di sostituti del tabacco; di un mix di questi aiuti; o da soli.

Se decidete di smettere da soli, sappiate che i primi giorni sono quelli più difficili, ma con il passare delle ore l’organismo si sarà liberato dall’assuefazione. Resterà solo la dipendenza psicologica da sconfiggere. Per i primi 3 mesi evitate tutte quelle situazioni in cui fumavate, frequentate persone che non fumano, non andate dal tabaccaio, trovatevi un hobby divertente, coinvolgente e sano. Dopo cena o dopo pranzo lavatevi subito i denti, masticate un chewingum. Se avete delle ricadute non scoraggiatevi ma ricominciate con pazienza.

Volete smettere di fumare? Eliminate gli stimoli!

Prima di decidere di smettere di fumare, fatevi questa domanda che sembrerà banale ma vi aiuterà a sconfiggere il vostro nemico, le sigarette: Perché fumo? Fumo quando sono nervoso? Fumo quando sono felice in compagnia degli amici? Fumo per darmi arie, essere più sexy? Quali stimoli mi spingono a fumare? Posso eliminarli? Come?

Potete scaricare la tensione allenandovi, facendo due passi al parco, respirando aria fresca, chiacchierando con un amico. Potete godere della compagnia degli altri anche senza fumare. Per quanto riguarda il presunto fascino dei fumatori, basterebbe dare un’occhiata ai danni del fumo sulla funzionalità sessuale per ricredervi. Fumare non è più di moda, è out, ora fortunatamente va di modo essere sani, in forma, mantenersi giovani. Tutte cose che il fumo vi impedisce di fare a caro prezzo. Vi ho convinto? Voi come avete smesso di fumare? Se vi va raccontateci la vostra lotta al fumo nei commenti per aiutare altre persone a darci un taglio con le sigarette. Alla prossima dalla redazione di M’informo Salute!

Sitografia: WebMD
Foto: Photl
Disclaimer

Lascia un commento

O

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

comments