Home / Attualità / Laicità delle istituzioni: manifestazione il 3 ottobre a Milano

Laicità delle istituzioni: manifestazione il 3 ottobre a Milano

manifestazione per la laicità delle istituzioni

Il 3 ottobre a Milano si svolgerà una manifestazione per la laicità delle istituzioni e la libertà dei cittadini e delle cittadine italiane, messa a rischio da una nuova ondata di oscurantismo che, attraverso la mistificazione della realtà e le forti ingerenze delle autorità religiose, mira a imporre a tutti lo stesso modello di vita, calpestando diritti inalienabili in nome di principi dottrinali.

La manifestazione per la laicità delle istituzioni è stata promossa da un gruppo di associazioni coordinate da I Sentinelli di Milano, movimento nato per contrastare ogni forma di omofobia e razzismo, in risposta al crescente clima di odio e intolleranza sollevato da alcune associazioni, scese illogicamente in piazza contro i diritti altrui, contro la parità di genere, l’aborto, l’eutanasia e i diritti delle coppie gay.

Associazioni che vorrebbero far precipitare l’Italia in un nuovo Medioevo, strumentalizzando i diritti dei bambini, mai violati in alcun modo nelle scuole laiche, come scudo per portare avanti campagne di discriminazione contro la parità di genere, contro i programmi antibullismo e antiomofobia e contro l’educazione sessuale e sentimentale, necessarie per contrastare la violenza, i femminicidi e i tanti episodi di omofobia che riempiono le pagine di cronaca dei nostri giornali.

Noi di Minformo.it abbiamo offerto il nostro modesto contributo alla campagna fondi della manifestazione per la laicità delle istituzioni e ci saremo:

  • Perché siamo stanchi di veder circolare in rete false testimonianze di genitori che accusano gli insegnanti di aver fatto toccare i genitali ai figli a scuola per boicottare l’educazione sessuale, necessaria per contrastare le gravidanze indesiderate e le malattie sessualmente trasmissibili.
  • Perché condanniamo le discriminazioni, le ghettizzazioni e le pressioni sociali messe in atto contro chi non si uniforma ai principi dottrinali, contro chi è “diverso”, contro chi si oppone al maschilismo, alla violenza, psicologica e fisica, sulle donne.
  • Perché non ne possiamo più degli arroganti che puntano il dito contro le donne che scelgono di abortire perché hanno subito uno stupro o per altre motivazioni intime e personali e vengono additate come assassine, messe alla gogna sui social network dai benpensanti e devono affrontare un calvario per via dell’alto numero di medici obiettori.
  • Perché la cultura del dolore, osannato e difeso come dono divino, sta impedendo anche agli atei di lasciare questa vita in modo dignitoso, di partorire senza dolore, di alleviare le proprie pene.
  • Perché siamo stufi di chi strumentalizza le battaglie per i diritti civili per spostare la discussione dai temi della disoccupazione, del precariato, della questione meridionale, dirottando la frustrazione di migliaia di italiani verso campagne improntate all’odio e al razzismo.
  • Perché siamo preoccupati dalla censura e dalle liste di libri proibiti che, da iniziative isolate, potrebbero prendere piede in tutta Italia e dare vita a nuovi roghi paolini.

Manifestazione per la laicità delle istituzioni: cosa chiediamo

Chi partecipa alla manifestazione per la laicità delle istituzioni del 3 ottobre a Milano è a favore di:

  • una legge per il matrimonio egualitario;
  • una legge sulla fecondazione assistita;
  • che si legiferi in materia di autodeterminazione del genere ai fini della rettificazione anagrafica;
  • un’applicazione corretta della legge 194 sull’interruzione volontaria di gravidanza, regolamentando e controllando con efficacia il fenomeno dell’obiezione di coscienza dei medici;
  • che a ciascuno sia riconosciuta la libertà di scegliere in che modo lasciare questa vita;
  • che si approvi presto una efficace legge contro l’omotransfobia;
  • che “senza oneri per lo Stato” diventi una pratica nella gestione dei fondi per la scuola, e non vuote parole scritte nella Costituzione.

Vi invitiamo a partecipare numerosi, esserci è un modo per non delegare ai razzisti, ai bigotti e agli omofobi la scelta di come vivere le nostre vite, un modo per manifestare la nostra vicinanza alle migliaia di persone emarginate, oppresse e travolte dal gregge degli intolleranti. Per ulteriori informazioni visitate la pagina dedicata alla manifestazione per la laicità delle istituzioni. Potete trovare informazioni sulle adesioni di personaggi pubblici e altri aggiornamenti sulla pagina Facebook de I sentinelli di Milano.

Potrebbe interessarti anche:

sera momento migliore della giornata per allenarsi

Perché la sera è il momento migliore della giornata per allenarsi

Due nuovi studi hanno scoperto che la sera è il momento migliore della giornata per allenarsi, perché si bruciano più calorie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.