Home / Attualità / Auto / Auto di Apple è realtà: la mela morsicata ingaggia progettisti

Auto di Apple è realtà: la mela morsicata ingaggia progettisti

auto di apple

Da anni si parla dell’ingresso di Apple nel mondo delle automobili, ma da Cupertino tutto è rimasto sotto silenzio. Fino ad oggi quando il Wall Street Journal ha lanciato la bomba: come in una specie di calciomercato, la casa di Steve Jobs è partita all’assalto rastrellando i migliori progettisti di auto a disposizione: l’auto di Apple sta per diventare realtà.

La “formazione” per la Apple Car

In cabina di regia per la realizzazione dell’auto di Apple ci sarà Doug Betts che nel suo curriculum ha una vicepresidenza presso la Nissan, un posto da general manager presso Toyota, uno alla Michelin e, più di recente, un’altra vice presidenza, quella alla FCA (Fiat-Chrysler Automobiles). Di certo non uno che si ingaggia per farsi pubblicità. Nella giornata di ieri Betts ha aggiornato il suo profilo Linkedin aggiungendo la sua occupazione attuale, ovvero quella di responsabile delle operazioni presso Apple Inc. Un manager che per decenni ha partecipato alla realizzazione di alcune delle auto più famose del mondo, difficilmente è stato ingaggiato per realizzare il prossimo iPhone. A meno che non abbia le ruote.

Pochi mesi fa la Apple ha ingaggiato Paul Furgale, ricercatore svizzero da anni impegnato nella progettazione delle automobili a guida autonoma, esperto di robotica e ottica meccanica, nonché direttore dell’Autonomous System Lab presso l’Istituto di Tecnologia Federale in Svizzera. Nel suo curriculum Furgale ha anche la presenza nella commissione europea che doveva valutare i progetti delle auto a parcheggio autonomo.

Ma gli ingaggi eccellenti non finiscono qui. Tim Cook ha infatti recentemente assunto Steve Zadesky designer ed ingegnere ex della Ford che ha già cominciato a reclutare un team da oltre mille persone; mentre di recente alcune indiscrezioni vorrebbero già un accordo tra la Apple e la Tesla per collaborare in vista della realizzazione di un’auto elettrica a guida autonoma. Una tecnologia che, come abbiamo visto di recente grazie a Google, non è di certo fantascienza ma anzi, entro la fine del decennio dovrebbe diventare realtà, almeno sulle strade americane. Per adesso l’azienda continua a declinare tutti gli inviti a commentare le notizie in merito alla realizzazione delle auto di Apple, ma l’impressione è che siamo molto vicini all’annuncio ufficiale. Intanto è già trapelato il nome in codice del progetto: Titan, un nome che fa già immaginare chissà quale grande impresa…

Potrebbe interessarti anche:

riparazione auto usate

Riparazione auto usate: a chi spettano le spese per legge?

Avete comprato un'auto usata ma avete scoperto un difetto? Ecco cosa bisogna fare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.