Home / Ambiente / Clima / Mini era glaciale: quali rischi per gli esseri umani?

Mini era glaciale: quali rischi per gli esseri umani?

Se ti piace condividi!
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

mini era glaciale

Questa mattina arriva da Oltremanica una notizia che ricorda un po’ i disaster movie dei primi anni 2000: la Terra verrà sconvolta da uno stravolgimento climatico improvviso. Ma com’è possibile? La notizia sembra venga data per certa dal mondo scientifico: la Terra entrerà in una mini era glaciale entro l’anno 2030. Il report deriva da un team di ricercatori della Northumbria University di Newcastle guidati dalla Professoressa Valentina Zharkova, in collaborazione con altre università britanniche e russe. I risultati dello studio sono stati presentati in occasione del National Astronomy Meeting di Llandudno, in Galles.

Cosa significa mini era glaciale e da cosa è causata

Secondo la professoressa Zharkova il sole potrebbe andare “in letargo” per un periodo indefinito. La nostra stella infatti non emette calore in modo costante, ma seguendo alcuni cicli solari che comportano un maggiore o minore irraggiamento a seconda dei periodi. Ogni periodo solare dura all’incirca 11 anni e si spiegano così anni più caldi e anni meno caldi. Più raramente però il ciclo solare si esaurisce (non definitivamente, ma per qualche mese o anno), comportando così un’interruzione, o una diminuzione drastica, dell’irraggiamento sulla Terra. In questo caso l’attività solare dovrebbe calare di circa il 60%.

Secondo quanto affermano gli scienziati, questo minore irraggiamento potrebbe comportare il congelamento di fiumi e laghi ed un raffreddamento generalizzato della Terra. Insomma, una specie di era glaciale, ma da considerare “mini” perché non dura migliaia di anni come le ere passate, ma un periodo minore non ancora quantificabile. Secondo i calcoli non dovrebbe superare l’anno 2040.

I rischi per gli esseri umani durante la mini era glaciale

Immediatamente i catastrofisti urleranno alla fine del mondo e all’estinzione dell’umanità, ma ovviamente non sarà così. La dimostrazione più razionale che gli esseri umani non rischieranno di sparire dalla superficie terrestre è che un fenomeno simile si è già verificato in passato. Secondo i calcoli degli scienziati britannici si stima che nel periodo tra il 1645 e il 1715, chiamato Maunder Minimum, si sia verificata una situazione simile. Le cronache dell’epoca erano già piuttosto evolute, ma non ci sono tracce di eventi estremamente pericolosi per i terrestri. Anzi, il fatto che la razza umana sia sopravvissuta in un periodo in cui non disponeva del riscaldamento autonomo e delle tecnologie moderne lascia intendere che più di qualche disagio non dovremmo patire.

L’aspetto inquietante è che i ricercatori affermano che la certezza matematica delle loro previsioni è del 97%, dunque possiamo dare per sicuro questo raffreddamento improvviso.

Fonti: Astronomynow; Meteogiuliacci

Lascia un commento

O

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

comments