Home / Attualità / Economia e Risparmio / I progetti che hanno raccolto più soldi con il crowdfunding

I progetti che hanno raccolto più soldi con il crowdfunding

progetti di crowdfunding

Kickstarter sbarca in Italia e gli italiani scoprono il crowdfunding. In realtà questo fenomeno, esistente da diversi anni soprattutto negli USA, era già noto agli internauti italici, eppure ancora non era completamente decollato. Almeno fino ad oggi quando è arrivata la notizia che Kickstarter, la più grande piattaforma di crowdfunding al mondo, ha deciso di aprire al mercato italiano. Attenzione perché questo non vuol dire che esisterà un sito kickstarter.it, ma soltanto che la piattaforma ha deciso di aprire anche ai progetti italiani finanziabili in euro.

Come funziona il crowdfunding

Il crowdfunding è letteralmente la “raccolta di fondi da tanti piccoli finanziatori”. Una persona ha un’idea ma non sa come metterla in pratica. La mette su questo portale, la presenta con documenti e immagini e poi, anziché andare a cercare una banca che la finanzi, la apre al pubblico. Milioni di persone valuteranno questa idea e, se la riterranno positiva, decideranno di finanziare di tasca propria il progetto con piccole donazioni di 5 dollari, 10 dollari o cifre maggiori. Il vantaggio per i finanziatori è che poi riceveranno dei benefici legati al progetto come per esempio sconti sull’acquisto finale, accesso anticipato e così via.

Da oggi sarà possibile anche per il pubblico italiano avviare un progetto suddiviso in 15 categorie: dalla tecnologia all’arte, dalla fotografia alla moda, compresi anche cibo e film. Perfino un colosso come Spike Lee si è fatto finanziare un progetto su Kickstarter. L’ideatore pone un obiettivo, o “goal”, che rappresenta il minimo di finanziamenti per avviare un progetto. Raggiunta tale soglia inizia la produzione e poi, a seconda della cifra ottenuta, potrà migliorare ulteriormente il suo prodotto. Di storie simili a favole nate grazie al crowdfunding ce ne sono davvero tante, ecco quelle che hanno ottenuto il maggior successo.

I 10 progetti di crowdfunding che hanno ottenuto più soldi

  1. Smartwatch di Pebble: si tratta del primo progetto di smartwatch al mondo, molto prima dell’arrivo degli Apple Watch. Oltre 78 mila “backers” hanno finanziato il progetto, raccogliendo oltre 20 milioni di dollari.
  2. Coolest cooler: una semplice borsa frigo diventa star di internet. Il motivo di tale successo? Oltre alla sua funzione (mantenere freschi i cibi) è dotata anche di altoparlante blootooth: ha raccolto 13 milioni di dollari.
  3. Exploding Kittens: i giochi vanno forte su Kickstarter, questo è un semplice gioco di carte che ha raccolto oltre otto milioni e mezzo di dollari.
  4. Ouya: la famosa console di videogiochi che avrebbe dovuto fare la concorrenza a Nintendo, Sony e Microsoft ha raggiunto la cifra di 8 milioni e mezzo di dollari. Grazie a questa cifra è stata messa in vendita a meno di 100 euro.
  5. Pono Music: lettore MP3 ideato da Neil Young, ha raccolto più di 6 milioni.
  6. Veronica Mars Movie Project: la famosa serie televisiva statunitense ha raccolto 5,7 milioni di dollari nel 2013 per realizzare un film per il cinema.
  7. Bloodstained: Ritual of the Night: è il videogioco che ha fatto registrare il record per quanto riguarda il crowdfunding, ovvero cinque milioni e mezzo di dollari. La raccolta si è chiusa quattro giorni fa.
  8. Reading Rainbow: una biblioteca digitale di storie per bambini che è stata distribuita in oltre diecimila classi americane. Ha raccolto la bellezza di 5,4 milioni di dollari.
  9. Torment: Tides of Numenera: secondo videogioco più finanziato, realizzato dalla casa produttrice inXile Entertainment, ha raccolto poco più di 4 milioni di dollari.
  10. Project Eternity: altro videogioco RPG realizzato dalla più quotata Obsidian, ha raggiunto 3,9 milioni di dollari.

Tra i progetti più curiosi che hanno superato il milione di dollari grazie al crowdfunding elenchiamo anche un mini drone e il computer più economico del mondo, pensato per informatizzare la popolazione dei Paesi poveri dell’Africa: costa appena 9 dollari.

Potrebbe interessarti anche:

risparmiometro

Risparmiometro: differenza con lo Spesometro, quali beni riguarda?

Non è una tassa sui risparmi ma uno strumento per scovare chi lavora in nero, e non solo. Tutto sul Risparmiometro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.