Home / Ambiente / Vivere a basso impatto / Scooter sharing a Milano: Enjoy introduce la moto condivisa

Scooter sharing a Milano: Enjoy introduce la moto condivisa

scooter sharing a milano

Non solo auto condivise (car sharing) e biciclette (bike sharing): a Milano, capitale della condivisione italiana, a breve anche gli scooter diventeranno di uso comune. Sta per partire un nuovo servizio di scooter sharing fornito da Enjoy, la stessa compagnia che già offre il servizio di car sharing nel capoluogo meneghino con le sue Fiat 500. Ma di cosa si tratta?

Lo scooter sharing a Milano

Ancora informazioni ufficiali non ce ne sono perché il servizio non è pronto (sarebbe dovuto esserlo per l’inizio dell’Expo) e dunque sul sito ufficiale di Enjoy ancora non se ne parla, ma le informazioni in rete non mancano. Secondo le indiscrezioni pare che le moto messe a disposizione della cittadinanza siano Piaggio MP3 (si stima ce ne debbano essere un migliaio all’esordio del servizio) guidabili con la patente B (quella per le auto), dotati di navigatore satellitare e due caschi con copritesta sottocasco monouso per una questione igienica.

Prezzi e vantaggi

Le moto dello scooter sharing si potranno usare all’interno dell’intero territorio comunale, comprese le ZTL, Area C, e si potranno parcheggiare gratuitamente anche sulle strisce gialle e quelle blu. Sono previsti consumi bassissimi: essendo moto ibride si stima che siano in grado di percorrere 50 km con un litro di carburante. Per poterle guidare, esattamente come capita per il servizio di car sharing, basta scaricare l’applicazione di Enjoy, cercare il mezzo disponibile più vicino e prenotarlo. Si paga a chilometri (ma questo punto non è ancora certo perché si parla anche di tariffazione a minuto). Le tariffe non sono ancora ufficiali ma si vocifera di prezzi intorno ai 25-30 centesimi di euro a chilometro, con la possibilità di usufruire di tariffe più vantaggiose quando si percorrono più chilometri. L’iscrizione al servizio per le auto è gratuita, quindi probabilmente lo sarà anche per le moto e il servizio sarà attivo 24 ore 24, 7 giorni su 7. Resta solo da stabilire la questione dell’assicurazione per il conducente, ne sapremo di più quando il servizio verrà ufficializzato.

Restate collegati per ulteriori aggiornamenti che vi daremo quando il servizio di scooter sharing a Milano sarà annunciato da Enjoy e dal Comune.

Potrebbe interessarti anche:

smaltire rifiuti elettronici

Smaltire rifiuti elettronici: come funziona l’uno contro zero

Come cambia la legge da 1 contro 1 a uno contro zero.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.