Home / Salute / Medicina / Capelli bianchi: lo stress è tra le cause principali

Capelli bianchi: lo stress è tra le cause principali

capelli bianchi da stress

Superati i 40 anni la nascita dei primi capelli bianchi è piuttosto normale. Si tratta di un processo naturale che porta le cellule del corpo che producono il normale pigmento dei capelli, chiamate melanociti, a non produrre più il colore come prima. E così i capelli prima si ingrigiscono e poi diventano bianchi. Ma se non avete ancora raggiunto i 40 anni e i primi capelli bianchi cominciano a comparire a 30 anni o addirittura a 20, perché ciò accade? La risposta è quasi sempre una sola: stress.

Lo stress fa diventare i capelli bianchi

Non è raro vedere in uno studente alle prese con gli esami di Stato qualche capello bianco. Più probabilmente l’incanutimento può cominciare ad apparire all’università, mentre è sempre più comune la nascita dei capelli bianchi durante il periodo lavorativo. Ritmi di lavoro sempre più serrati, tante ore lontano da casa, il pensiero dell’affitto o del mutuo, delle tasse da pagare ed altri fattori simili comportano un grado di stress che nel nostro corpo può comportare ansia, aumento di peso, ma anche capelli bianchi. Per non parlare di quando lo stress i capelli li fa proprio perdere.

Il parere dei medici sulle cause dei capelli bianchi

I medici spiegano questo fenomeno con un cambiamento nella pressione sanguigna. Quando il corpo è sottoposto ad una forte sensazione di stress (come accade anche improvvisamente in seguito ad un forte spavento), il sangue non raggiunge più il cuoio capelluto, o lo raggiunge in misura inferiore. I capelli perdono così melanina e si schiariscono, fino a diventare grigi e poi bianchi. Il funzionamento di questo meccanismo lo spiega il dott. David Fisher, docente della Harvard Medical School intervistato da Scientific American:

È una progressiva riduzione dei melanociti nelle cellule staminali che porta alla perdita di pigmento. Gli ormoni dello stress hanno un impatto sulla sopravvivenza/attività dei melanociti ma non è chiaro il collegamento tra lo stress e l’ingrigimento dei capelli.

Secondo il dottor Ralf Paus, docente di dermatologia presso la University Hospital Schleswig-Holstein in Germania:

[L’ipotesi è che] l’ingrigmento potrebbe essere il risultato di un danno cronico da radicali liberi. Gli ormoni dello stress producono sistematicamente o localmente un’infiammazione che comporta una produzione dei radicali liberi – molecole instabili che danneggiano le cellule – ed è possibile che questi radicali liberi influenzino la produzione di melanina o inducano uno schiarimento della melanina.

Quel che è certo, dicono i medici, è che comunque ci può essere un fattore ereditario alla base dell’ingrigimento. In sostanza, affermano, al soggetto in questione i capelli bianchi sarebbero venuti lo stesso, prima o poi, soltanto che, a causa di un forte periodo di stress, possono venire con qualche anno di anticipo.

Altre cause dei capelli bianchi

Anche se lo stress e l’invecchiamento sono i due fattori che provocano più probabilmente i capelli bianchi, non sono gli unici. C’è sicuramente un fattore ereditario che a volte può anche saltare una generazione (vostro padre potrebbe non avere i capelli bianchi, ma voi e vostro nonno sì), e in questo caso l’incanutimento può iniziare dopo i 50 anni; ma ci può essere anche carenza di vitamina B12, problemi alla tiroide o anemia. Se la nascita inaspettata dei capelli bianchi è connessa ad altri sintomi è dunque consigliabile consultare un medico.

Fonti: Menshealth; Scientific American
Foto: Snortmaiden su Flickr

Disclaimer

Potrebbe interessarti anche:

vampate di calore negli uomini

Vampate di calore negli uomini: le cause e i rimedi più efficaci

Le vampate di calore negli uomini si manifestano con gli stessi sintomi delle donne, ma le cause e i rimedi sono diversi: ecco quali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.