Home / Ambiente / Energie rinnovabili / Condizionatore a energia solare: ENEA presenta FREESCOO

Condizionatore a energia solare: ENEA presenta FREESCOO

condizionatore a energia solare freescoo enea

Un condizionatore a energia solare per rendere l’aria meno torrida in casa nelle giornate più calde dell’anno senza impattare sull’ambiente e ricevere bollette dell’elettricità alte. Si chiama sistema FREESCOO, FREE Solar COOling, ed è stato presentato lo scorso 4 maggio dall’ENEA, l’Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l’energia e lo sviluppo economico sostenibile, nel corso di un workshop sulla climatizzazione, incentrato sull’utilizzo del calore solare e ambientale.

Il condizionatore a energia solare FREESCOO è stato pensato sia per le abitazioni private che per uffici e negozi. In un solo dispositivo, dal design compatto, il condizionatore solare concentra diverse funzioni: il trattamento dell’aria, la climatizzazione, il raffreddamento e la deumidificazione. L’ENEA spiega che il condizionatore a energia solare può essere utilizzato anche in inverno. In presenza di una radiazione solare sufficiente, infatti, il condizionatore solare svolge anche la funzione di riscaldamento degli ambienti domestici.

Oltre al risparmio e al basso impatto ambientale, il condizionatore a energia solare FREESCOO, presenta un altro grande vantaggio. Il dispositivo funziona infatti anche senza energia elettrica, grazie alla modalità off-grid, dunque può essere utilizzato nelle case mobili o nei bungalow, laddove non c’è accesso alla rete.

Il consumo di energia è pressoché nullo, a differenza dei condizionatori tradizionali che in estate, tenuti accesi diverse ore al giorno, spesso causano black out in città, a causa di una richiesta eccessiva di elettricità, insostenibile per la rete.

Come illustrano i ricercatori dell’ENEA che hanno curato il progetto, il condizionatore a energia solare risolve anche un altro aspetto critico degli impianti per il condizionamento, qual è l’utilizzo di gas refrigeranti nocivi per l’ambiente:

I sistemi di climatizzazione ad energia solare possiedono l’indubbio vantaggio di utilizzare fluidi di lavoro innocui, come l’acqua o le soluzioni saline.

Ma come funziona il condizionatore a energia solare?

Il calore viene assorbito dai collettori solari, mentre la produzione di freddo avviene tramite macchine frigorifere che funzionano grazie all’acqua calda generata dai collettori. Grazie a un fluido freddo termovettore, acqua o aria, si ottiene poi il condizionamento degli ambienti. Il solar dessicant cooling rientra nei sistemi a ciclo aperto, basati sul trattamento diretto dell’aria con l’acqua in raffreddamento. Questa tipologia di condizionatori richiede un sistema di ventilazione per la distribuzione del freddo.

Grazie al condizionatore a energia solare, si favorisce il ricambio dell’aria in casa e il raffreddamento degli ambienti a costi irrisori. Le pompe di circolazione, i ventilatori e gli ausiliari sono infatti alimentati grazie all’energia elettrica prodotto dal pannello fotovoltaico e immagazzinata nelle batterie.

Potrebbe interessarti anche:

solare 2017 sorpasso fossili

Solare: nel 2017 la nuova capacità installata ha superato i fossili

Il 2017 è stato un anno d'oro per l'energia solare, che ha registrato investimenti per 160,8 miliardi di dollari, per un totale di 98 GW di nuova capacità installata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.