Home / Ambiente / Energie rinnovabili / Fotovoltaico italiano: obiettivo 1 GW all’anno

Fotovoltaico italiano: obiettivo 1 GW all’anno

Il fotovoltaico italiano può tornare a crescere dopo la fine dell’era degli incentivi e una fase di stagnazione. Nei prossimi anni la potenza fotovoltaica installata annualmente potrebbe attestarsi a quota 1 GW, stimolando il decollo della filiera fotovoltaica.

È quanto emerso nei giorni scorsi a Solarexpo 2015, l’esposizione dedicata alle rinnovabili e al risparmio energetico svoltasi alla Fiera Milano Congressi dall’8 al 10 aprile. Nel corso del convegno di apertura dell’evento, patrocinato da ANIE Energia e ANIE Rinnovabili, si è parlato a lungo delle prospettive di sviluppo del mercato fotovoltaico italiano.

Le associazioni di settore puntano a un milione di kilowatt l’anno di picco pari a 100 mila nuovi impianti. Nel 2014 in Italia sono stati installati solo 380-400 MW, uno dei dati più bassi degli ultimi anni. Ciononostante il dato va letto in chiave positiva, come ha fatto notare Andrea Marchisio di eLeMeNS:

Si tratta di impianti realizzati senza conto energia e fanno dell’Italia un Paese pionieristico su questo nuovo fronte.

Nei prossimi anni il mercato fotovoltaico italiano sarà terreno di conquista. Secondo gli esperti bisognerà adottare nuovi modelli di business che diano valore ai consumatori finali. Occorrono detrazioni fiscali, nuove regole, sistemi di accumulo sempre più avanzati, economici ed efficienti che rendano più stabile la rete e Sistemi Efficienti di Utenza (SEU).

Il fotovoltaico italiano cambia faccia per ripartire

L’innovazione dovrà fare da padrona. Giuseppe Sofia di ANIE Rinnovabili ha proposto ad esempio servizi all’avanguardia, sempre più vicini ai consumatori finali, come la possibilità per le imprese di noleggiare un impianto fotovoltaico.

Bisognerà poi risolvere il problema dei costi di rete sollevato dall’aumento dell’autoconsumo. Come ha fatto notare Andrea Galliani dell’Autorità per l’Energia:

Come paghiamo gli oneri di rete se in molti si produrranno la propria energia senza passare dal contatore?

Questa e altre sfide attendono il fotovoltaico italiano. Un mercato che ha un potenziale enorme come fa notare Marchisio:

Il potenziale del mercato nazionale è di almeno 10 GW nei prossimi 5 anni nel solo manifatturiero non energivoro, soprattutto nel Nord del Paese. Un mercato “contendibile”, ma che per essere “aggredito” richiede elementi di conoscenza più raffinati e complessi rispetto al passato.

Potrebbe interessarti anche:

parco fotovoltaico in Giappone

Fotovoltaico: in Giappone foreste distrutte per far spazio a mega centrali

In Giappone verranno distrutti centinaia di ettari di foreste vergini per far posto alle mega centrali solari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.