Home / Attualità / Tensostrutture, la nuova scelta ecologica per il design degli esterni

Tensostrutture, la nuova scelta ecologica per il design degli esterni

tensostruttura-a-vela

Uno dei nuovi stili che si sta diffondendo nell’arredo degli spazi esterni sono le tensostrutture, non solo per quanto riguarda il privato, ma anche nell’ambito commerciale. Le soluzioni d’arredo che si possono studiare per sfruttare al meglio lo spazio esterno sono molteplici, ed oggi con le moderne tensostrutture è possibile arredare l’esterno con gusto e stile, senza rinunciare ad avere un basso impatto ambientale.

Vele e gazebo

Le copertura a vela nascono da un’idea di lusso pensata per ristoranti o hotel che hanno un ampio spazio esterno, che di solito preferiscono una soluzione di tendenza anche per attirare maggiormente i clienti. Le tensostrutture a vele arricchiscono gli spazi verdi, e grazie alla tipica forma diventano belle da ammirare, facili da gestire e soprattutto raffinate, dando quel tocco in più di eleganza alla struttura e caratterizzandola per serate eleganti o matrimoni in stile. Con le vele si possono realizzare vere e proprie “isole” in mezzo al verde dando un tono differente allo spazio.

In uno spazio ampio, ad esempio un prato, si può pensare persino ad un gazebo di ferro battuto con una copertura molto particolare ed elegante, non si tratta di un classico gazebo, bensì di un gazebo in metallo lavorato in modo particolare, spesso anticato, con inserti di diverse forme. I gazebo di questo genere vengono coperti da teli in pvc impermeabili di varie forme, personalizzabili e sostituibili secondo l’evento che si organizza, e si inseriscono naturalmente in qualunque ambiente, diventando parte integrante di esso. Le dimensioni inoltre possono essere diverse, non troppo grandi ed idonee per il giardino di una bella villa, ma anche strutture di grandi dimensioni perfette per un hotel o un ristorante specializzato in eventi.

Il valore aggiunto di una tensostruttura

Con la primavera e l’estate le tensostrutture diventano necessarie per chiunque voglia avere un momento di “respiro” e sopratutto per attività commerciali che vogliono offrire qualcosa in più ai propri clienti. Un matrimonio, una festa privata, una serata o semplicemente una cena in giardino, all’interno di una tensostruttura, arricchita dall’arredo più consono e da giochi di luce che la valorizzano, ha tutto un altro stile rispetto alla classica serata un un locale.

Se si ha una piscina, ovviamente a bordo non può mancare una accogliente area relax “sotto” un gazebo, una vela o qualche altra struttura realizzata in modo da inserirsi naturalmente nell’ambiente circostante. Una delle particolarità delle tensostrutture è che possono essere progettate anche in base alla location in cui vanno ad inserirsi.

La tensostruttura raffinata, elegante, mutabile secondo l’evento diventa un valore aggiunto. Spesso quando si pensa alle tensostrutture vengono in mente gazebi squadrati, economici e poco stabili, ma non è così, infatti a seconda del progetto che si ha in mente si può far personalizzare il tutto ed arricchire in modo lussuoso, alternativo ed ecologico il proprio spazio.

Qualcuno può optare per la realizzazione di qualcosa di differente abbellendo il tutto con raffinate tele orientali, o magari con qualcosa che richiami i ricami tipici italiani. Bisogna anche ricordare che le strutture possono avere montaggi differenti, ed esistono in commercio tensostrutture che possono essere combinate tra loro o strutture che si possono espandere creando effetti favolosi.

Originalità ed eleganza delle tensostrutture ben si abbinano sia ad una struttura di lusso che ad una ambiente semplice, possono essere sfruttate di giorno per fare ombra, realizzando all’interno pranzi o ricevimenti, e la sera per cene ed eventi, per serate danzanti. Oggi nel campo del design per esterni le tensostrutture sono la giusta soluzione, un di più che aggiunge un tocco di design leggero e moderno ad uno spazio verde, una scelta che va di pari passo con la salvaguardia dell’ambiente e alla portata di molti.

Foto by Sprech Tensostrutture

Potrebbe interessarti anche:

lavoro all'estero

Lavoro all’estero: in quali Paesi gli emigrati sono più felici?

I 65 Paesi più industrializzati al mondo non sono sempre posti "felici" in cui lavorare. Specialmente per quanto riguarda l'Italia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.