Home / Salute / Medicina / Vene varicose: rimedi e cause

Vene varicose: rimedi e cause

vene varicose rimedi

Le vene varicose sono dei rigonfiamenti nelle vene al livello della pelle che appaiono di colore rosso, viola o blu, solitamente all’interno delle cosce o nella parte posteriore delle gambe, soprattutto tra polpaccio e caviglia. Possono anche essere profonde e non visibili ad occhio nudo. Non bisogna confonderle con le teleangectasie, cioè piccoli capillari in evidenza che possono assomigliare alle vene varicose, ma che in realtà hanno una natura totalmente diversa. Le vene varicose colpiscono in misura leggermente maggiore le donne e sono frequenti dopo i 50 anni d’età. In molti casi non sono preoccupanti, ma vanno comunque tenute d’occhio perché potrebbero indicare qualche tipo di patologia.

Cosa causa le vene varicose

La causa più comune delle vene varicose è legata all’indebolimento delle vene delle gambe che non riescono più a spingere il sangue verso l’alto. In un corpo sano il sangue che circola nelle vene arriva alle gambe e dalle gambe ritorna su, in un corpo anziano o debilitato invece le vene si indeboliscono e perciò il sangue ristagna più del dovuto. L’accumulo di sangue dilata la vena e la rende varicosa.

Oltre all’età, i fattori di rischio sono genetici (se altre persone in famiglia hanno le vene varicose è probabile che compaiano anche nei figli), cambiamenti ormonali (frequenti in menopausa o in gravidanza), obesità ed esposizione al sole, ma anche trascorrere tante ore in piedi o subire un intervento chirurgico alle gambe o un trauma può causare le vene varicose prima dei 50 anni. A volte le vene varicose compaiono in seguito ad uno sforzo collegato per esempio alla stitichezza, alla ritenzione idrica da prostata allargata o dalla tosse cronica.

Oltre al colore tipico, le vene varicose possono essere associate ad altri sintomi come pesantezza delle gambe e prurito. Sono da considerarsi invece sintomi preoccupanti il gonfiore delle gambe, dolori che compaiono quando si sta seduti o in piedi per molto tempo e i cambiamenti nel colore della pelle, comparsa di scaglie, secchezza e infiammazione, ma anche la facile apertura di ferite dopo un minimo contatto. Quando questi sintomi compaiono è importante visitare un medico che deve escludere la presenza di grave insufficienza venosa, infezioni, dermatiti o tromboflebite.

Vene varicose: rimedi naturali e farmacologici

Non esiste un metodo universale per curare le vene varicose perché ogni caso dev’essere valutato singolarmente. Se non ci sono pericoli per la salute e le vene non creano disagi o dolori, è possibile conviverci e non intervenire in alcun modo, facendo solo attenzione ad eventuali cambiamenti. Se le vene varicose compaiono durante la gravidanza, mediamente spariscono entro 3 mesi dal parto.

Quando non ci sono malattie sottostanti, si può provare ad alleviare o far sparire del tutto le vene varicose adottando uno stile di vita sano come mantenere il peso ideale, praticare attività fisica regolare (l’attività migliore sono le passeggiate), non fumare, evitare di stare in piedi per troppo tempo, non indossare tacchi alti, non esporsi per troppo tempo al sole o fare bagni troppo caldi, nonché evitare di frequentare posti molto caldi come una sauna; non sedersi a gambe incrociate, indossare calze contenitive e dormire tenendo i piedi un po’ rialzati. Per quanto riguarda il cibo: sì a frutta, verdura e cibi ricchi di vitamina C; no a fritture, cibi molto grassi, alcool e caffeina. Altri rimedi naturali possono essere impacchi a base di pungitopo, vite rossa, centella asiatica e ippocastano.

Gli altri tipi di rimedi possono essere la scleroterapia che consiste in un’iniezione che chiude la vena, la chirurgia laser, la radiofrequenza e la chirurgia tradizionale che si occupa semplicemente di chiudere le vene. È possibile anche assegnare alcuni medicinali per rinforzare le vene, ma sono comunque soluzioni più rare. Se le vene varicose sono causate da un’altra patologia, curando quella dovrebbero guarire da sole.

Fonti: Emedicinehealth; My-personaltrainer; Webmd; Farmacoecura
Foto: Wikipedia

Disclaimer

Potrebbe interessarti anche:

dolore al pene cause

Dolore al pene: le possibili cause, dal priapismo al cancro alla vescica

Urologi e patologi ci spiegano quali possono essere le possibili cause del dolore al pene e gli altri sintomi preoccupanti a cui fare attenzione.