Home / Salute / Medicina / Dolore al testicolo, cause e rimedi

Dolore al testicolo, cause e rimedi

cause del dolore al testicolo

Il dolore al testicolo, o ad entrambi i testicoli, è una sensazione di disagio che può arrivare ad essere anche insopportabile nella zona del basso ventre. Spesso può irradiarsi anche alle aree circostanti e può essere aggravato dopo un rapporto sessuale. Le cause dietro al dolore al testicolo possono essere molteplici e vanno dalle più gravi alle meno gravi che passano da sole.

Le cause del dolore al testicolo

Come detto, il dolore al testicolo può avere cause più o meno gravi. La meno grave, ed anche più comune, è il trauma (un colpo, uno schiacciamento, ecc.); il dolore però può anche derivare dalla torsione, da un’infiammazione, un’infezione o da una lesione, fino anche ad un tumore.

La torsione del testicolo è un evento piuttosto comune, soprattutto tra i 10 e i 20 anni d’età. La torsione può diventare un’emergenza medica perché non fa arrivare il sangue ai tessuti e può provocarne così la necrosi. Solitamente se si opera una torsione grave del testicolo entro 6 ore, i tessuti possono essere salvati, dopo quel limite le possibilità di completa guarigione calano vistosamente.

Altre cause meno comuni ma sempre possibili sono il varicocele, una condizione nella quale si allarga la vena nella scroto; spermatocele, ovvero la formazione nel testicolo di una cisti che contiene dello sperma ormai morto; l’idrocele, un fluido che si forma intorno al testicolo; epididimite, ovvero l’infiammazione del testicolo; oppure ernia, parotite, porpora, clamidia, diabete, orchite, testicolo retrattile o non completamente sceso, vasectomia e calcoli. Difficile che un tumore possa essere la causa del dolore al testicolo in quanto i tumori sono sempre indolori.

Il tumore testicolare si divide in due tipologie: seminomi, quando colpiscono le cellule che producono gli spermatozoi, più frequenti dopo i 40 anni; e i non seminomi che riguardano la riserva per il nutrimento degli spermatozoi. Il tumore al testicolo, come detto, non si diagnostica tanto a causa del dolore, ma piuttosto con l’individuazione di un nodulo che aumenta di volume con il tempo e produce un senso di gonfiore e pesantezza del testicolo. Al contrario però, anche il rimpicciolimento del testicolo può essere il segnale di un tumore.

Diagnosi di un dolore al testicolo

Quando il dolore è molto forte è consigliabile visitare un medico. Tra le tante cause, la torsione è quella che rappresenta la maggiore emergenza in quanto se si opera immediatamente si può salvare il tessuto. Quando la causa è la torsione il dolore è insopportabile ed il ricovero in ospedale è inevitabile. Altri motivi per vedere subito un dottore sono i sintomi associati come febbre, nausea o sangue nelle urine.

Per quanto riguarda il tumore al testicolo, il primo passo da imparare è l’autopalpazione per controllare la formazione di eventuali noduli. Se si sospetta la presenza di un nodulo bisogna visitare uno specialista che effettua un’ecografia e controlla alcuni marcatori dei tumori nel sangue. Se si sospetta la presenza di un tumore si effettua anche una biopsia e, in caso di ulteriore positività, si asporta l’intero testicolo per evitare che il tumore si diffonda agli altri tessuti. Con la chirurgia, e nei casi gravi anche radioterapia e chemioterapia, oggi si curano il 90% dei tumori al testicolo. Le persone più a rischio sono gli uomini affetti da criptorchidismo, cioè una condizione nella quale un testicolo non è completamente sceso, anche se correggere in età infantile questo problema riduce drasticamente ogni rischio di complicanza successiva. Altri fattori di rischio sono avere altri tipi di tumore o familiari con tumore, infertilità ed esposizione a pesticidi e fumo.

Quando le cause del dolore al testicolo sono diverse dal tumore, e il dolore non è insopportabile ma causa comunque disagio, è possibile provare a prendere un analgesico, mettere del ghiaccio sullo scroto, effettuare un bagno caldo oppure stendersi a pancia in giù con un asciugameno arrotolato sotto i testicoli.

Fonti: Airc; Mayoclinic; Nih; tantasalute
Foto: Photl

Potrebbe interessarti anche:

vampate di calore negli uomini

Vampate di calore negli uomini: le cause e i rimedi più efficaci

Le vampate di calore negli uomini si manifestano con gli stessi sintomi delle donne, ma le cause e i rimedi sono diversi: ecco quali.