Home / Attualità / Economia e Risparmio / Spesometro: tutte le spese che il Fisco controllerà

Spesometro: tutte le spese che il Fisco controllerà

spesometro

Entra in vigore da oggi lo Spesometro, il nuovo strumento adottato dall’Agenzia delle Entrate per stanare gli evasori. Gli agenti del Fisco controlleranno le dichiarazioni dei redditi degli italiani e le confronteranno con le spese che riterranno di lusso, nonché con le fatture emesse dalle aziende. Nel caso in cui risulteranno delle incongruenze, cioè è stata effettuata una o più spese che pesassero troppo sul reddito denunciato, scatterebbero i controlli.

Una volta partito il controllo, non significa essere considerati evasori, ma bisognerà giustificare tale spesa. Bisogna così dimostrare che tale costo è stato affrontato per esempio grazie a regali, eredità, vincite alla lotteria o in modi simili, altrimenti potrebbero partire dei veri e propri accertamenti fiscali. L’anno di riferimento è il 2014.

Le spese che verranno controllate dallo Spesometro

Queste tutte le spese che finiranno sotto la lente d’ingrandimento del Fisco:

  • Viaggi e/o vacanze superiori ai 3600 euro;
  • Automobili o motocicli, anch’essi superiori ad un valore di 3600 euro;
  • Mobili ed elettrodomestici, sempre del valore da 3600 euro in su;
  • Abbligliamento, gioielli, accessori di lusso e iscrizioni a circoli sportivi o club superiori ai 3600 euro;
  • Tutte le fatture e le operazioni tra imprese dai 3000 euro in su, al netto dell’Iva.

Altre voci potrebbero aggiungersi alla lista, ma questa sarà la base dalla quale il Fisco partirà per i controlli. Molto probabilmente a partire dal 2016 si aggiungeranno alla lista anche le operazioni effettuate con la Pubblica Amministrazione. Per ora infatti si è deciso di rinviare perché tra split payments, ricezione della fattura elettronica ed altre novità introdotte dal Governo, si è deciso di lasciare il tempo alle PA di mettersi in regola senza gravare di un ulteriore comunicazione e, di conseguenza, controllo.

Foto: Freeimages

Potrebbe interessarti anche:

risparmiometro

Risparmiometro: differenza con lo Spesometro, quali beni riguarda?

Non è una tassa sui risparmi ma uno strumento per scovare chi lavora in nero, e non solo. Tutto sul Risparmiometro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.