Home / Sport / Calcio / Serie A 28^ giornata: Roma e Milan tornano a vincere

Serie A 28^ giornata: Roma e Milan tornano a vincere

28^ giornata di serie a

Si fa sempre più emozionante la sfida europea. Roma e Milan, dopo un periodaccio senza vittorie in questo 2015, ritornano con molta fatica a riconquistare i tre punti. Lo fanno anche a discapito di un Napoli furioso con l’arbitro e di una Fiorentina che si lascia imbavagliare dall’Udinese. Ma riviviamo le emozioni della giornata numero 28 di Serie A.

Chievo-Palermo 1-0: il Chievo alla caccia della salvezza è molto più determinato del Palermo che invece risulta molle e senza idee. Dybala sembra un lontano parente di quello ammirato fino ad un mese fa, e allora è Paloschi l’uomo partita. I clivensi meriterebbero più volte il raddoppio, risultato giusto.

Milan-Cagliari 3-1: il Milan rivive l’incubo ma alla fine si sveglia in tempo. Menez, con una sua tipica giocata, porta in vantaggio i suoi, ma il Cagliari pareggia e il Milan risprofonda nel terrore dell’ennesima occasione buttata. A darle uno scossone però ci pensa il giocatore di maggior carattere, Mexes, che in proiezione offensiva su calcio d’angolo segna il 2-1. Nel finale ancora Menez trasforma un rigore e porta a casa tre punti fondamentali.

Empoli-Sassuolo 3-1: Empoli in casa scatenato, Sassuolo che va a folate. Passano in vantaggio i toscani solo nella ripresa con un’azione di prepotenza di Saponara, migliore in campo. Pareggia Berardi grazie alla complicità di Rugani che devia un tiro innocuo nella propria porta, ma ancora Saponara prima fornisce l’assist a Michelidze e poi segna la sua doppietta che dà una salvezza virtuale all’Empoli.

Juventus-Genoa 1-0: la Juve non mostra stanchezza dopo Dortmund e per 90 minuti schiaccia il Genoa. I grifoni infatti non calciano una volta verso la porta di Buffon mentre i bianconeri segnano con il solito Tevez con un’azione meravigliosa conclusa sotto la traversa, e poi vanno vicini al raddoppio in più occasioni. All’attivo anche una traversa ed un rigore parato da Lamanna proprio all’Apache.

Udinese-Fiorentina 2-2: spettacolare partita al Friuli con Di Natale che porta in vantaggio i suoi, ma la gara è aperta e le occasioni si susseguono a ripetizione. Ad inizio ripresa infatti Mario Gomez segna una doppietta nel giro di 5 minuti e ribalta il risultato, ma pochi minuti dopo è Konè a fare l’avvoltoio da area di rigore e ripareggia. Le due squadre ce la mettono tutta ma gli attaccanti sono imprecisi e stavolta Salah non basta per vincere la partita.

Napoli-Atalanta 1-1: una maledizione questo campionato per il Napoli. La squadra di Benitez schiaccia i bergamaschi per tutta la partita e nemmeno in 11 contro 10 riesce ad avere la meglio. Nel finale poi Pinilla sradica il pallone ad un difensore (forse con un fallo) e segna il gol della beffa. Benitez manda tutti gli attaccanti che ha in campo e a due minuti dal novantesimo trova il pareggio con Zapata, ma non è sufficiente e così perde altri due punti dalla zona Champions.

Sampdoria-Inter 1-0: partita a viso aperto tra due squadre che puntano all’Europa League. I nerazzurri provano a fare la partita ma in contropiede Eder, Eto’o e Muriel sono micidiali. Sarà proprio Eder, ma su punizione, a trovare il gol della vittoria. Nell’Inter invece Podolski sembra un alieno in campo e Icardi è troppo impreciso, il solo Shaqiri non basta.

Lazio-Verona 2-0: la partita si mette subito bene per la Lazio che dopo 5 minuti è già in vantaggio con Felipe Anderson. I tentativi del Verona durano poco perché i biancocelesti prendono in mano le redini della partita e legittimano la vittoria. Nel finale di tempo Candreva raddoppia con una sassata sotto la traversa e nella ripresa i ragazzi di Pioli si accontentano di gestire il vantaggio.

Cesena-Roma 0-1: i giallorossi tornano a vincere, ma che fatica! Buon primo tempo dei ragazzi di Rudi Garcia che trovano il gol partita con De Rossi. Nella ripresa però tutti i fantasmi di questo 2015 tornano ad affollare la mente dei romanisti e il Cesena spinge, ma il catenaccio regge e la Roma torna alla vittoria.

Parma-Torino 0-2: partita equilibrata a Parma, ma non è proprio la stagione giusta. Al primo affondo Maxi Lopez trova il gol dell’1-0, poco dopo Lucarelli si fa espellere ingenuamente ma il Parma gioca ancora meglio in 10. Nonostante l’inferiorità Belfodil va vicinissimo alla rete del pari, ma colpisce il palo, e così nel finale è Basha a chiudere sullo 0-2.

Potrebbe interessarti anche:

serie a 2017-2018

Serie A 2017-2018: tutti i verdetti

Alla Juve il suo settimo scudetto di fila: ecco tutti gli altri risultati stagionali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.