Home / Attualità / Economia e Risparmio / Costo della vita: in quali nazioni si spende di più?

Costo della vita: in quali nazioni si spende di più?

paesi europei più cari

Se state pensando di trasferirvi in un altro Paese, qualsiasi Paese che vi permetta di continuare a fare il vostro lavoro ma che abbia un costo della vita molto più basso dell’Italia, questo è l’articolo che fa per voi. Il sito Movehub ha preso in considerazione i prezzi dei beni di prima necessità di tutto il mondo, ed anche quelli di cui hanno bisogno i giovani d’oggi, dunque non solo cibo ma anche il costo delle sigarette, di un albergo, dei trasporti, le utenze, la benzina e così via, e l’ha confrontato per quasi tutti i Paesi del mondo.

Il parametro di riferimento è stato la città di New York. A questa città i ricercatori hanno dato un valore di 100 e poi, confrontando nazione per nazione, hanno assegnato dei valori che se andavano sopra il 100 significavano che in quel Paese il costo della vita era più caro di quello della Grande Mela, sotto il 100 invece la vita era più conveniente. Per avere un quadro più concreto, il valore assegnato all’Italia è stato di 82 punti, cioè da noi il costo della vita è del 18% in meno rispetto agli USA. Ma quali sono dunque i Paesi con il costo della vita più alto?

Le due nazioni con la più alta vivibilità del mondo sono anche le più care: Svizzera e Norvegia infatti hanno costi proibitivi che solo chi ci lavora e vive da tempo può sostenere: i loro valori sono rispettivamente di 126 e 118,59, in pratica il costo della vita è del 50% in più dell’Italia. A sorpresa al terzo posto si piazza una nazione che proprio non ci aspettavamo, il Venezuela, seguito dagli altri Paesi nordici Islanda e Danimarca. A completare la top 10 ci sono Australia, Nuova Zelanda, Singapore, Kuwait e Regno Unito. Noi ci troviamo a metà classifica e per quanto riguarda l’Europa, i Paesi più “convenienti” sono quelli dell’Est (Polonia, Ucraina, Romania, fino alla Turchia). A sorpresa il costo della vita in Germania e Austria è più basso di quello italiano.

Ma ci sono nazioni in cui si vive davvero con poco. È il caso dell’India, la nazione con il costo della vita più basso secondo questo studio, la quale ha un valore di appena 26,27, un terzo rispetto al “prezzo” italiano. La top 10, che prevede nazioni che arrivano ad avere al massimo la metà del costo della vita dell’Italia, è composta da Nepal, Pakistan, Tunisia, Algeria, Moldova, Egitto, Macedonia, Siria e Colombia.

Potrebbe interessarti anche:

controllo assicurazione

Controllo assicurazione: come verificare la copertura con un clic

Il controllo dell'assicurazione è fondamentale, specialmente dopo l'entrata in vigore dei tutor che scoprono in un secondo se si viaggia con l'assicurazione scaduta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.