Home / Sport / Calcio / Qualificazioni Euro 2016: Italia, attenta alla Norvegia!

Qualificazioni Euro 2016: Italia, attenta alla Norvegia!

qualificazioni euro 2016

Con il pareggio di ieri sera contro la Croazia nelle qualificazioni ad Euro 2016, l’Italia rimane al primo posto del girone a pari punti proprio con i nostri avversari biancorossi. Ma il primo posto adesso è messo in pericolo dalla Norvegia che, dopo aver perso contro di noi, ha vinto tutte e tre le partite successive. La situazione del nostro girone non è esattamente favorevole, anche se c’è da dire che siamo ancora all’inizio delle qualificazioni (sono state disputate solo 4 partite su 10) e che passano le prime due di ogni girone mentre le terze vanno ai play-offs. Però gli azzurri non stanno giocando bene, e forse è il caso di cominciare a preoccuparsi. Piuttosto sono altre le nazionali che rischiano più seriamente. Vediamo la situazione dei gironi dopo le partite dei giorni scorsi.

Gruppo A: la Repubblica Ceca a sorpresa domina un girone molto equilibrato. Vincendo contro l’Islanda è prima a 12 punti, davanti proprio agli islandesi mentre l’Olanda, che ha passeggiato 6-0 sulla Lettonia, rimane clamorosamente terza (ha perso 2 delle 3 partite precedenti) e si fa anche incalzare dalla Turchia, vittoriosa contro il Kazakistan.

Gruppo B: Galles e Belgio si annullano a vicenda e così la sorpresa dell’ultimo mondiale rimane invischiata addirittura al quarto posto dietro Cipro. Il girone è per ora dominato da Israele che deve ancora recuperare una partita.

Gruppo C: nel gruppo della Spagna a dominare è la Slovacchia che va a vincere in Macedonia e resta a punteggio pieno. Gli iberici sono secondi dopo la vittoria contro la Bielorussia, a pari punti con l’Ucraina. Le altre sono già tutte fuori dai giochi.

Gruppo D: i campioni del Mondo della Germania si riprendono dopo una partenza stentata e vincono contro l’ultima nazionale del ranking Fifa, Gibilterra. La Polonia però non molla e vince 4-0 in Georgia mantenendo il primo posto. Tedeschi secondi insieme a Scozia e Irlanda. Nel derby britannico questa volta sono gli scozzesi ad avere la meglio.

Gruppo E: continua la corsa dell’Inghilterra verso il primato del girone. Con un 3-1 sulla Slovenia la nazionale inglese resta a punteggio pieno e così a sloveni, svizzeri e lituani, tutti a pari punti a -6 dalla capolista, non resta che disputarsi il secondo posto che manda direttamente in Francia.

Gruppo F: sorpasso in vetta alla classifica della Romania ai danni dell’Irlanda del Nord. Vincendo i rumeni sorpassano di un punto gli avversari e accorciano la classifica visto che almeno l’Ungheria può tornare in gioco.

Gruppo G: in uno dei gironi più equilibrati del torneo la Russia di Capello si fa sconfiggere a sorpresa dall’Austria ed ora è nei guai. Gli austriaci sono primi e i russi scivolano al terzo posto agganciati da Montenegro ed entrambi superati dalla Svezia seconda.

Gruppo H: il pareggio tra Italia e Croazia non cambia la coppia di vertice, ma la Norvegia, vittoriosa contro l’Azerbaijan, si avvicina a -1. La Bulgaria invece pareggia a Malta e così si tira fuori dai giochi.

Gruppo I: il Portogallo vince in Armenia con un gol del solito Cristiano Ronaldo e rimane a-1 dalla Danimarca capolista che nel frattempo va a vincere in Serbia. Attenzione però all’Albania che ha due partite da recuperare e, potenzialmente, potrebbe anche arrivare prima.

Potrebbe interessarti anche:

gironi mondiali 2018

Gironi Mondiali 2018: tutti i gruppi che si affronteranno in Russia

Tutto facile per Russia e Germania, insidiosi i gruppi di Inghilterra, Spagna e Brasile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.