Home / Sport / Calcio / Serie A 9a giornata: la Juve sbatte su Perin e la Roma aggancia la vetta

Serie A 9a giornata: la Juve sbatte su Perin e la Roma aggancia la vetta

angelo ogbonna juve

Clamoroso quanto accaduto in questa nona giornata di Serie A. Il turno infrasettimanale vede la Roma inaspettatamente agganciare la vetta della classifica approfittando della sconfitta della Juventus a Marassi. Risorge definitivamente l’Inter mentre è ancora notte fonda per Napoli e Milan. Tutti i risultati e i commenti nella nostra sintesi.

Sassuolo-Empoli 3-1: l’anticipo del martedì sembra mettere le cose in favore dell’Empoli che gioca meglio e passa in vantaggio. Berardi sbaglia anche un rigore ma nel secondo tempo il Sassuolo mette il turbo e segna tre gol nell’arco di pochi minuti. Se l’Empoli non avesse ogni tanto dei black-out adesso sarebbe almeno 5-6 posizioni più su in classifica.

Atalanta-Napoli 1-1: a Bergamo il Napoli fa la partita, fa tanto pressing e corre il doppio degli avversari, ma il muro nerazzurro regge. La tattica del catenaccio sembra funzionare visto che, dopo una settantina di minuti circa, i partenopei rifiatano e Denis li punisce in contropiede. Sembrava l’ennesima partita maledetta ed invece Cigarini si fa espellere e rimette in carreggiata la squadra di Benitez che dopo pochi minuti pareggia con Higuain. Sembra fatta al 90′ quando viene fischiato un rigore su Zapata, ma Higuain si fa ipnotizzare da Sportiello e la gara finisce in parità.

Cagliari-Milan 1-1: partita dai due volti al Sant’Elia. Primo tempo frizzante con decine di occasioni da rete. Passano in vantaggio i sardi con Ibarbo che approfitta dell’uscita avventata di Abbiati, pareggia Bonaventura con un gran tiro da trenta metri. La ripresa però è l’opposto del primo tempo, nessuno si scopre e così le squadre si accontentano di dividersi la posta.

Fiorentina-Udinese 3-0: i viola ritrovano vittoria e gol. Dopo 8 giornate avevano segnato solo 6 reti, contro l’Udinese ne trovano tre grazie alla doppietta di Babacar e al ritorno al gol di Borja Valero. Tutto storto per i friulani come dimostra il palo colpito da Di Natale sullo 0-0.

Genoa-Juventus 1-0: non porta bene il mercoledì sera alla Juve visto che i bianconeri finora hanno perso tutte le partite disputate in questo giorno infrasettimanale. Anche questa volta, come accaduto in Champions, non trovano il gol a causa di due pali e di almeno 2-3 super parate di Perin. E proprio come nelle partite di Champions basta un contropiede, stavolta al 94′, per subire il gol della sconfitta.

Inter-Sampdoria 1-0: partita bloccata tra due squadre in una situazione molto delicata. Ci provano di più i nerazzurri ma in contropiede i blucerchiati sono molto pericolosi. E quando la partita sembrava destinata sullo 0-0 un rigore di Icardi nel finale regala i tre punti a Mazzarri.

Palermo-Chievo 1-0: nella noia più assoluta è il gol dell’ex ad accendere la luce. Rigoni, con un tiro in scivolata da fuori area, azzecca il gol vittoria per i siciliani in una gara in cui non ci sono state più di un paio occasioni da rete in 90 minuti.

Roma-Cesena 2-0: tutto facile per la Roma che trova un Cesena con 11 giocatori dietro la linea del pallone. I giallorossi hanno la fortuna di trovare presto la rete, dopo appena 7 minuti, con Destro, e siccome la reazione degli ospiti non c’è la partita si trasforma in un allenamento chiuso nella ripresa da De Rossi.

Torino-Parma 1-0: un lampo di Darmian in una partita di noia. Il Parma è in profonda crisi, la coppia Cassano-Belfodil non funziona ed anche se i granata non sembrano il Real Madrid, danno l’impressione che quest’anno la difesa emiliana sia davvero da rivedere.

Potrebbe interessarti anche:

gironi mondiali 2018

Gironi Mondiali 2018: tutti i gruppi che si affronteranno in Russia

Tutto facile per Russia e Germania, insidiosi i gruppi di Inghilterra, Spagna e Brasile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.