Home / Salute / Medicina / Vaccino influenza 2014-2015, si parte a metà ottobre

Vaccino influenza 2014-2015, si parte a metà ottobre

influenza 2014-2015

In questi giorni parte in tutta Italia la campagna di vaccinazione contro il virus dell’influenza 2014-2015. Nonostante lo spauracchio di quest’anno si chiami ebola, virus per il quale ancora non c’è un vaccino, non bisogna dimenticare che è proprio quello dell’influenza il più diffuso dato che colpisce milioni di persone ogni anno, seppur non con gli stessi danni dell’ebola. È infatti quasi impossibile morire a causa soltanto dell’influenza, a meno che non si sia già debilitati in precedenza da un’altra malattia. Ogni anno però in Europa si contano circa 40 mila decessi correlati proprio all’influenza, segno che non si può assolutamente sottovalutare. Per questo il Ministero della Salute ricorda quanto sia importante sottoporre al vaccino particolarmente i bambini piccoli e gli anziani.

Il vaccino dell’influenza 2014-2015 sarà tetravalente, cioè coprirà 4 diversi ceppi influenzali. È la prima volta che si sceglie una copertura così vasta dato che fino all’anno scorso il vaccino era trivalente (cioè ne copriva solo tre). I ceppi coperti sono:

  • A/California/2009, o virus di origine suina;
  • A7Texas/2012;
  • B/Massachussets/2012;
  • B/Brisbane/2008.

Proprio ieri l’Agenzia Italiana del Farmaco ha pubblicato in Gazzetta Ufficiale il documento che autorizza i vaccini e dunque adesso la campagna può iniziare. Il periodo di vaccinazione inizia dunque a metà ottobre e termina a metà dicembre. Va ricordato infatti che la protezione del vaccino comincia a fare effetto circa due settimane dopo l’iniezione e l’effetto dura dai 6 agli 8 mesi prima di cominciare a svanire.

La vaccinazione sarà gratuita per le persone dai 65 anni in su, per i bambini sopra i 6 mesi e per tutti gli altri che sono affetti da patologie che aumentano il rischio di complicanze con l’influenza. Sarà gratuita anche per le donne che, nel periodo previsto di picco influenzale, sono nel secondo o terzo trimestre di gravidanza, e per i lungodegenti in ospedale. Per scoprire come ottenere il vaccino, rivolgersi al proprio medico di famiglia.

Fonte: Ministero della Salute
Foto: Photl

Disclaimer

Potrebbe interessarti anche:

vampate di calore negli uomini

Vampate di calore negli uomini: le cause e i rimedi più efficaci

Le vampate di calore negli uomini si manifestano con gli stessi sintomi delle donne, ma le cause e i rimedi sono diversi: ecco quali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.