Home / Sport / Formula Uno / Formula 1 2014: la Mercedes vince il Mondiale

Formula 1 2014: la Mercedes vince il Mondiale

Se ti piace condividi!
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

mondiale formula 1

Con il Gran Premio di Sochi, in Russia, si è di fatto chiuso il Mondiale di Formula 1 2014. Ad essere precisi rimangono ancora tre Gran Premi, Usa, Brasile e Abu Dhabi, ma ai fini del Mondiale Costruttori sono ormai superflui, mentre resta in piedi soltanto la corsa al Mondiale piloti. Una competizione che, manco a dirlo, è tutta tra i due piloti della casa tedesca. Il Mondiale di Formula 1 quest’anno si può dire che non sia mai cominciato. Sin dalle prove della scorsa primavera infatti si era capito che le Mercedes volavano e, soprattutto, non avevano concorrenti.

Alcuni accorgimenti tecnici che gli ingegneri tedeschi avevano portato sulla loro auto rendevano le due Mercedes molto più potenti di tutte le altre auto in pista. D’altra parte ci si è messo pure il regolamento che, a causa di alcune modifiche, aveva tolto di mezzo le Red Bull che avevano dominato gli ultimi anni, mettendole al passo con le altre. Le Ferrari, nonostante due ex campioni del mondo al volante, erano comunque molto indietro tanto che a contendere il primato alle Mercedes ad inizio stagione c’era addirittura la Williams, scuderia che era sparita dai radar del podio già da diversi anni.

Alla fine a salvare le Red Bull è stata l’affidabilità visto che o Vettel o Ricciardo arrivavano sempre sul podio, permettendo così di rimanere almeno in vetta al campionato “delle altre”, dato che le Mercedes correvano da sole. E non è un modo di dire. In 16 Gran Premi Hamilton e Rosberg si sono infatti divisi la vittoria in 13 occasioni, lasciando solo 3 gare a Ricciardo e, almeno per ora, zero alla Ferrari e al campione del mondo uscente, Sebastian Vettel. Come detto, alla fine del Mondiale mancano ancora tre gare, ma vincendo ieri la Mercedes ha matematicamente portato a casa la vittoria. I 565 punti accumulati fino ad ora dimostrano come ha ammazzato il torneo sin dalle prime battute. Il distacco sulla Red Bull è incolmabile: al momento è di 223 punti, ma potrebbe aumentare ulteriormente. La Ferrari attualmente è quarta e, per salvare la faccia, al momento l’obiettivo è tentare almeno di scalzare la Williams dal podio.

Il Cavallino Rampante è ormai all’anno zero. Dall’anno prossimo si farà tabula rasa e si ripartirà nella speranza di una nuova rinascita. Via Montezemolo, via anche Fernando Alonso che è la prima guida della Ferrari da 4 anni e che, secondo molti addetti ai lavori, avrebbe già firmato con la McLaren, altra nobile decaduta. La Ferrari ripartirà da un altro ex campione del mondo, Sebastian Vettel, che ancora ufficialmente non ha firmato, ma tutto il Circus è convinto che l’accordo ci sia già. Vedremo se l’astinenza da vittorie finalmente avrà fine.

Lascia un commento

O

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

comments