Home / Ambiente / Green News / Ecobonus ristrutturazioni confermato fino al 2017

Ecobonus ristrutturazioni confermato fino al 2017

ecobonus ristrutturazioni

Ottime notizie per gli italiani che volevano ristrutturare casa per migliorare la propria efficienza energetica. Si temeva per la conferma dell’ecobonus dopo il 31 dicembre 2014, data di scadenza del bonus attuale, ed invece proprio ieri sera è arrivata la rassicurazione: non solo per il 2015 l’ecobonus è confermato, ma lo sarà per i prossimi 3 anni. A dirlo con sicurezza è il viceministro dell’Economia Enrico Morando che ha stabilito che nel triennio 2015-2016-2017 si potrà detrarre fiscalmente il 50% della spesa sostenuta per le ristrutturazioni edilizie ed il 65% per i lavori di efficientamento energetico.

Morando lo ha annunciato a Verona in occasione dello Smart Energy Expo che si concluderà domani, non un evento qualunque, sicuramente il miglior palco da cui fare questo annuncio. Ha però anche ammesso che con ogni probabilità nei successivi due anni, dunque 2016 e 2017, pur essendo confermati, gli ecobonus potrebbero vedere ridurre la percentuale di detrazione. Ha inoltre frenato i facili entusiasmi, affermando che questi incentivi non possono essere permanenti, ma rimarranno finché il settore edilizio sarà in crisi e gli impianti ad energia rinnovabile non saranno talmente calati di prezzo che le famiglie italiane potranno permetterseli senza problemi. Anche per questo motivo, conclude il Ministro, alla fine del triennio gli incentivi finiranno.

La scelta dunque è evidente: si tratta di una sorta di attività promozionale per il proprio governo che, per sua stessa ammissione e come conferma anche Matteo Renzi, mira ad arrivare alla fine del triennio. Per questo l’incentivo può essere letto anche come una mossa politica prima che economica e ambientale. Poco importa comunque agli italiani, l’importante è la consapevolezza che se devono fare lavori per migliorare le condizioni della propria casa, fino al 2017 avranno a disposizione degli incentivi.

Quali lavori godono dell’incentivo ristrutturazioni ed efficienza energetica

Ricordiamo che possono accedere all’ecobonus ristrutturazioni o risparmio energetico anche i condomini, non soltanto le singole abitazioni, per i lavori di:

  • adeguamento antisismico
  • messa in sicurezza
  • miglioramento dell’efficienza idrica
  • depurazione delle acque
  • bonifica dall’amianto
  • installazione di pannelli solari termici (dunque solo per la produzione di acqua calda e non per l’elettricità)
  • coibentazione
  • sostituzione dell’impianto di riscaldamento con uno più efficiente.

Foto: Freeimages

 

Potrebbe interessarti anche:

tisa

TISA: perché anche l’erede del TTIP fa paura

Il TISA, accordo sullo scambio dei servizi, è una specie di TTIP che mette a rischio ambiente, sanità e privacy.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.