Home / Ambiente / Energie rinnovabili / Celle solari stampabili daranno energia pulita ai piccoli elettrodomestici

Celle solari stampabili daranno energia pulita ai piccoli elettrodomestici

celle solari stampabili

Le rinnovabili entrano in casa. Non più grandi impianti solari da installare sul tetto o in giardino, con le celle solari stampabili a breve sarà possibile avere delle mini-centrali rinnovabili su ogni elettrodomestico. È questo l’obiettivo di CSIRO, l’Ente Nazionale di Ricerca australiana che, in collaborazione con due università di Melbourne e il Victorian Organic Solar Cell Consortium ha inventato queste celle solari stampabili.

Ma di cosa si tratta in concreto? Parliamo di una specie di foglio stampato da una normale stampante come quelle che tutti noi abbiamo in casa, solo che sia il foglio che la stampante stessa sono stati leggermente modificati. Anziché usare del normale inchiostro, questa stampante utilizza un “inchiostro solare” un sottile strato di materiale formato da celle solari che viene stampato su un pezzetto di plastica. Questa scelta permette di realizzare dei dispositivi in grado di essere attaccati anche ad apparecchi piccoli come gli smartphone o i computer portatili, oppure sulle finestre. A questo punto il gioco è fatto: basta dirigerli verso il sole e producono energia.

Ovviamente non si può avere la stessa potenza generata da un normale impianto fotovoltaico. Le celle solari stampabili hanno un’efficienza di circa 10 volte inferiore a quella dell’impianto domestico perché non sono fatte di silicio e altri materiali conduttori. I ricercatori australiani comunque sperano di poter ovviare, col tempo e col progresso tecnologico, a questo gap. Anche perché la tecnologia piace a diverse aziende che hanno già chiesto informazioni per poterla utilizzare anche nei propri prodotti.

Il punto di forza del prodotto è infatti che è stampato sulla plastica che è a costo molto basso, per questo una diffusione rapida può portare ad una evoluzione altrettanto rapida, come quella già allo studio dello spray solare. Le materie prime sono facili da reperire e poco costose, e permettono anche di far funzionare il dispositivo nelle giornate nuvolose. Chissà che un giorno non potremo utilizzare tutti i nostri dispositivi elettronici senza aver bisogno della rete elettrica.

Fonte: The Guardian
Foto: Freeimages

Potrebbe interessarti anche:

rinnovabili in Puglia

Rinnovabili: Puglia in cima alla classifica delle regioni italiane

Puglia via col vento e col sole, in cima alla classifica delle Regioni italiane per installazioni di nuove rinnovabili.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.