Home / Salute / Sono incinta? I principali sintomi della gravidanza

Sono incinta? I principali sintomi della gravidanza

sintomi gravidanza

Se state cercando di avere un bambino da tempo e non riuscite a resistere alla tentazione di sapere subito se siete rimaste incinte effettuando un test di gravidanza, potete cogliere alcuni indizi anche nei cambiamenti precoci del vostro corpo. Gli esperti di WebMD svelano quali sono i principali sintomi della gravidanza, specificando però che ogni donna è diversa dall’altra e non è detto che questi segnali spia si manifestino allo stesso modo in tutti i casi. Inoltre si tratta di sintomi comuni anche prima e durante il ciclo mestruale, per questo motivo è difficile ricondurli con certezza alla gravidanza.

Il sintomo più precoce di una gravidanza in corso è rappresentato dall’avvertimento di crampi già pochi giorni dopo il concepimento, segno che l’ovulo fecondato si sta attaccando alle pareti dell’utero. In questa fase possono verificarsi anche delle piccole perdite. I crampi e le piccole emorragie dovute alla gravidanza in corso si verificano di norma dopo 6-12 giorni dall’avvenuta fecondazione dell’ovulo. La differenza con i crampi e le perdite mestruali sta nell’intensità del dolore e nell’entità delle perdite, più lievi rispetto al normale ciclo.

Oltre al sanguinamento, una donna incinta può notare delle perdite biancastre dovute all’ispessimento delle pareti della vagina che inizia quasi subito dopo il concepimento. La maggiore produzione di cellule nel tessuto vaginale genera grandi quantità di materiale di scarto organico. Si tratta di perdite inodore e innocue che non richiedono alcun trattamento. Nel caso in cui invece le perdite emanino un cattivo odore e si avverta bruciore o prurito, è bene rivolgersi al medico perché potrebbe esserci un’infezione vaginale in corso.

Un’altra parte del corpo che può rivelare uno stato di gravidanza è il seno. Dopo il concepimento, i livelli ormonali di una donna cambiano rapidamente. I seni possono diventare più gonfi, pesanti e si può avvertire un formicolio già una o due settimane dopo il concepimento. Se siete incinte, potreste sentire i seni pieni, dolenti e molli al tatto. Inoltre l’areola, la zona intorno ai capezzoli, potrebbe diventare più scura. Tuttavia, è bene ricordare che ci sono diversi altri fattori e disturbi che possono provocare questi cambiamenti nel seno. Nel caso in cui a provocarli sia effettivamente una gravidanza in corso, ci vorranno molte settimane prima che il corpo si abitui ai nuovi livelli ormonali e che questi fastidi scompaiano. Successivamente il disagio al seno dovrebbe trovare sollievo.

Infine, un altro dei principali sintomi precoci della gravidanza è la stanchezza. La sensazione di affaticamento è comune nelle donne incinte già appena una settimana dopo il concepimento. Ovviamente bisogna escludere altre cause, come lo stress o malattie in corso, che facciano sentire particolarmente esausti. La stanchezza in gravidanza è causata dagli alti livelli dell’ormone progesterone. In gravidanza ci si sente stanchi anche a causa di altri fattori come l’abbassamento dei livelli di zucchero nel sangue, la pressione sanguigna più bassa e un incremento nella produzione di sangue da parte dell’organismo che sottrae energia alle altre funzioni.

Fonte: Pregnancy Symptoms – WebMD
Foto: milannykodym su Flickr

Disclaimer

Potrebbe interessarti anche:

Dolore al fianco destro o sinistro: i sintomi e le possibili cause

In questo approfondimento vedremo da cosa può essere provocato il dolore al fianco: dalle cause renali più comuni a quelle più rare come l'herpes zoster.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.