Home / Sport / Calcio / Ranking FIFA: dopo il Mondiale l’Italia perde 5 posizioni

Ranking FIFA: dopo il Mondiale l’Italia perde 5 posizioni

ranking fifa dopo mondiale

Disastro Italia. Anzi, disastro doppio. Dopo la cocente eliminazione dal Mondiale brasiliano sin dal girone per mano della piccola Costa Rica, gli azzurri perdono ancora terreno nel ranking FIFA. Ricordiamo che il ranking non è solo una statistica, ma è fondamentale per avere un cammino più semplice nelle competizioni internazionali. Certo, quando poi si gioca a cuor leggero contro nazionali meno attrezzate come Costa Rica o, come nel Mondiale scorso, come Slovacchia e Nuova Zelanda, il ranking lascia il tempo che trova.

L’Italia è letteralmente precipitata nell’arco di pochi mesi. Un anno fa viaggiavamo tra quinto e sesto posto, quando abbiamo ottenuto la qualificazione al Mondiale eravamo settimi ma poi le ultime due partite disastrose del girone di qualificazione e le amichevoli in cui non vinciamo mai ci avevano spinto fino al nono posto alla vigilia del Mondiale. Una vittoria e due sconfitte nel girone eliminatorio hanno fatto il resto: oggi l’Italia è al quattordicesimo posto, superata anche da compagini che sulla carta dovremmo guardare dall’alto verso il basso come Grecia, Cile o Svizzera. E proprio la Costa Rica ci tallona, dopo aver guadagnato ben 12 posizioni (è la nazionale che ha guadagnato di più in questo Mondiale insieme all’Olanda), arrivando sedicesima.

Certo, tra le big non siamo chi è andato peggio. La palma della delusione più cocente va all’Inghilterra che nel girone ha pareggiato una partita e ne ha perse due. Gli inglesi, che hanno inventato il calcio, hanno perso altre 10 posizioni e dunque sono al ventesimo posto. Male anche il Brasile padrone di casa che dopo un buon girone ha poi pareggiato una partita, vinto nei quarti e perso pesantemente in semifinale e nella finale terzo/quarto posto. I verdeoro hanno infatti perso 4 posizioni e sono scesi in settima posizione. Il crollo che fa più male però è sicuramente quello degli spagnoli che, dopo aver dominato per 6 anni il ranking (due europei e un mondiale vinti), crollano all’ottavo posto. Dunque, come detto, oggi l’Italia nel mondo è al quattordicesimo posto, in Europa è nona, così se ci fosse oggi il sorteggio per i gironi non sarebbe nemmeno testa di serie. Vediamo il ranking completo delle prime 10 posizioni:

  1. Germania
  2. Argentina
  3. Olanda
  4. Colombia
  5. Belgio
  6. Uruguay
  7. Brasile
  8. Spagna
  9. Svizzera
  10. Francia

Potrebbe interessarti anche:

gironi mondiali 2018

Gironi Mondiali 2018: tutti i gruppi che si affronteranno in Russia

Tutto facile per Russia e Germania, insidiosi i gruppi di Inghilterra, Spagna e Brasile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.