Home / Salute / Alimentazione / Pancia piatta in 7 giorni, cosa mangiare e cosa evitare

Pancia piatta in 7 giorni, cosa mangiare e cosa evitare

pancia piatta in 7 giorni

Una pancia piatta ci fa sentire sani e in forma, ma spesso è il punto più critico del corpo, quello in cui si accumula più tessuto adiposo o che tende a gonfiarsi per lo stress e la cattiva alimentazione. Se avete l’addome gonfio o due o tre chili in più da smaltire concentrati sulla pancia, non disperate. Con i cibi giusti e dell’attività fisica potete ottenere dei risultati incoraggianti già dopo 7 giorni. Secondo la dietologa Jennifer McDaniel dell’Academy of Nutrition and Dietetics, è sufficiente prediligere alimenti che aiutano a smaltire il grasso in eccesso e sgonfiano la pancia, per apparire subito più tonici e snelli.

Nella dieta per ottenere una pancia piatta in 7 giorni non devono mancare alcuni cibi che depurano e disintossicano l’organismo, mentre altri che favoriscono il gonfiore addominale vanno ridotti o eliminati del tutto:

  • Fibre solubili, almeno 25 grammi al giorno. Le trovate in fagioli, frutta e verdura. Occhio ai legumi. Meglio aumentare l’apporto gradualmente per non stimolare la formazione di gas in eccesso.
  • Yogurt magro. Un vasetto al giorno, grazie all’apporto di probiotici, favorisce il transito intestinale e aiuta a sgonfiare la pancia.
  • No alle bibite gassate, ai dolci e ai gelati anche nella versione light. Contengono infatti spesso additivi che causano l’accumulo di grassi.
  • Bere molta acqua e consumare meno sale. L’organismo trattiene acqua quando beviamo poco e questo causa gonfiore addominale. Mantenersi ben idratati risolve il problema. Cercate di bere, a piccoli sorsi, almeno due litri di acqua al giorno.
  • Accelerate il metabolismo, utilizzando spezie piccanti per condire i vostri piatti. Salvo controindicazioni specifiche, i peperoncini aiutano a bruciare più in fretta i grassi grazie alla capsaicina.
  • Consumate il giusto apporto di proteine, almeno 80-90 grammi al giorno. L’organismo impiega più tempo e brucia più energie per digerirli rispetto ai carboidrati. Sì alle carni magre, come il pollame, alle uova e ai legumi.
  • Bevete tè verde per accelerare il metabolismo e depurarvi. Dalle 2 alle 4 tazze al giorno di tè verde accelerano il metabolismo dal 4 al 10%, grazie a un potente antiossidante noto come EGCG.
  • Evitate i grass trans come la peste. Li trovate in biscotti, crackers, cibi fritti, alcuni tipi di margarina e tanti altri prodotti da forno. Questi grassi non solo fanno male all’organismo e portano ad ingrassare, ma fanno lievitare proprio la pancia, favorendo l’accumulo di grassi sull’addome. Evitate tutti i cibi che riportano sull’etichetta la presenza di oli idrogenati e parzialmente idrogenati.
  • Concedetevi un’abbondante colazione, anche salata e proteica se vi piace, perché in questo modo ridurrete il rischio di attacchi di fame nervosa durante il giorno. I continui snack fuori orario, ipercalorici non di rado, sono i peggiori nemici di una pancia piatta.
  • Non assecondate subito il vostro appetito. Spesso la fame è sete. Meglio berci su un bel bicchiere d’acqua o una tisana prima di fiondarvi verso il frigo.
  • Consumate 3 pasti al giorno e 2 spuntini per accelerare il metabolismo e non arrivare mai troppo affamati ai pasti principali.
  • Preferite cibi che mantengono a lungo il senso di sazietà, dal tonno alla frutta secca, dal tacchino ai legumi.

Fonte: Easy Ways To Score A Flat Belly – Cosmopolitan
Foto: Photl

 

Potrebbe interessarti anche:

carbone attivo

Il carbone attivo fa davvero dimagrire? Cosa dice la scienza

Secondo alcune diete detox di moda il carbone attivo fa dimagrire. Ecco cosa c'è di vero sulle proprietà dimagranti del carbone vegetale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.