Home / Sport / Calcio / Mondiali 2014, la situazione dei gironi dopo la 2a giornata

Mondiali 2014, la situazione dei gironi dopo la 2a giornata

gironi mondiali dopo 2 giornate

Si è conclusa ieri notte, ora italiana, la seconda giornata dei giorni dei Mondiali 2014 in Brasile. Se le prime partite si sono svolte più o meno secondo le previsioni, queste seconde sono state una sorpresa in quasi tutti i gironi, arrivando a scombinare i piani degli scommettitori e dei tifosi che si vedevano la qualificazione in tasca e che invece adesso devono ancora soffrire. Molto poche le nazionali già qualificate agli ottavi di finale, e tra queste non ci sono le favorite Brasile, Germania, Italia, Spagna (già eliminata) e tante altre. Ma vediamo la situazione per ogni girone.

Nel girone A, quello del Brasile, i campioni di casa si sono complicati la vita pareggiando contro il Messico. Gli basta un pareggio per qualificarsi, ed anche con una sconfitta di misura passerebbero il turno. Ma in caso di sconfitta con tanti gol di scarto, rischiano seriamente di essere eliminati. Messico e Croazia si giocano il secondo posto ma, paradossalmente, potrebbero qualificarsi entrambe. Il girone A si incrocia con il B in cui non resta che decidere quale, tra Olanda e Cile, passerà come prima e chi come seconda. Già eliminata la Spagna, in caso di pareggio l’Olanda vincerà il girone.

Nel gruppo C, quello che si incrocia con l’Italia, la Colombia è già qualificata, e con un pari è anche prima; seconda c’è la Costa d’Avorio a cui basta un pareggio per passare. Giappone e Grecia sono attaccate ad un filo: se non vincono sono fuori. Nel gruppo D a sorpresa la Costa Rica è l’unica già qualificata mentre l’Inghilterra è eliminata. Italia e Uruguay si sfidano per decidere chi passerà il turno, in caso di pareggio passano gli azzurri.

Nel girone E è ancora tutto molto incerto. La Francia è prima ma, in caso di sconfitta, rischia di arrivare seconda e, nel caso di sconfitta pesante e vittoria larga della Svizzera sull’Honduras, potrebbe essere persino eliminata. Questa eventualità comunque è molto remota ed è più probabile che, anche con una sconfitta, passerebbe come prima per la miglior differenza reti, e così Svizzera ed Ecuador se la giocheranno proprio su questo piano. Il girone si incrocerà con il gruppo F, quello in cui l’Argentina è già qualificata, ma non certa del primo posto (se perdesse con la Nigeria arriverebbe seconda). L’Iran deve sperare in una vittoria dell’Argentina e vincere contro la Bosnia per potersi qualificare.

Il girone di ferro del gruppo G vede al momento qualificate Germania e Usa. Queste due squadre si incontreranno nell’ultima partita e con un pareggio sarebbero entrambe certe degli ottavi di finale. In caso contrario, chi perde rischia di essere sorpassato da Ghana o Portogallo. Agli africani in quel caso basterebbe vincere, i portoghesi invece dovrebbero vincere con almeno 4 gol di scarto. Questo gruppo infine si incrocerà con il girone H che vede il Belgio già qualificato e l’Algeria seconda. Agli algerini basterà un pareggio contro la Russia per passare, a meno che la Corea del Sud non vincesse contro i belgi con almeno 3 gol di scarto.

Potrebbe interessarti anche:

ranking uefa

Ranking UEFA 2017: l’Italia punta al secondo posto

Il ranking UEFA aggiornato alla fine del 2017 sorride all'Italia, mai così in alto da 10 anni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.