Home / Attualità / Politica / Italicum, il ballottaggio potrebbe essere eliminato dalla legge elettorale

Italicum, il ballottaggio potrebbe essere eliminato dalla legge elettorale

legge elettorale renzi-berlusconi

La nuova legge elettorale non piace più a Silvio Berlusconi. E così, nonostante sia condannato e decaduto da ogni incarico pubblico, il suo parere potrebbe pesare talmente tanto da modificare una legge che sembrava ormai in dirittura d’arrivo. A spaventare il leader di Forza Italia sono stati gli ultimi ballottaggi di domenica scorsa, i quali hanno paradossalmente spaventato anche il PD.

Berlusconi è intenzionato a chiedere a Matteo Renzi di eliminare la possibilità di andare al ballottaggio se al primo turno non uscisse una maggioranza netta dalle urne perché altrimenti in quel caso il Movimento 5 Stelle avrebbe fin troppo potere. E certamente non ne avrebbe il centrodestra. Come hanno dimostrato i voti a Pavia, Bergamo e in altre roccaforti di destra, in caso di ballottaggio tra centrosinistra e centrodestra i grillini, e buona parte degli indecisi e degli elettori dei partiti minori, votano a sinistra. In caso di ballottaggio tra PD e Movimento 5 Stelle, rischia persino di vincere il partito di Grillo, vedi il caso Livorno.

Per questo motivo, proprio per non dare troppo potere al M5S, Berlusconi ha annunciato che il prossimo 17 giugno, quando incontrerà Renzi, gli chiederà di eliminare definitivamente la questione ballottaggio dall’Italicum, ed anzi, magari ritornare definitivamente al Mattarellum che dà più potere ai partiti radicati sul territorio e che quindi converrebbe ad entrambi gli schieramenti principali.

Certo, con i risultati delle ultime elezioni, con il PD al 41%, il ballottaggio non ci sarebbe nemmeno stato visto che il limite è il 37%, ma come ha dichiarato lo stesso Renzi, non si può vivere di rendita. Un big del Partito Democratico come Pierluigi Bersani ha già ammesso di star pensando almeno di prendere in considerazione questa proposta, e così in Forza Italia c’è già chi comincia a lavorare ad un altro, ennesimo, inciucio destra-sinistra. Se la trattativa andasse in porto poi non si lamentassero se la gente pensa che sono tutti uguali.

Potrebbe interessarti anche:

Fratelli d'Italia

Fratelli d’Italia: il programma elettorale 2018 della Meloni

Dalla famiglia all'immigrazione, dal lavoro al welfare, i punti principali del programma di Fratelli d'Italia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.