Home / Attualità / Scienza e tecnologia / Tablet low cost sotto i 100 euro, Microsoft ci pensa

Tablet low cost sotto i 100 euro, Microsoft ci pensa

tablet low cost

Il mercato dei tablet oggi sta rispecchiando gli stessi passaggi dei primi personal computer di trent’anni fa. Dopotutto un tablet non è altro che il “figlio” di un PC. Proprio come i computer di allora che passarono dal costare talmente tanto che solo poche multinazionali potevano permetterseli, al costare talmente poco che oggi ce n’è uno (e anche più di uno) in ogni casa, anche i tablet potrebbero seguire la stessa sorte.

All’epoca, parliamo degli anni ’80-’90, fu la Microsoft a rendere possibile tutto ciò. Oggi potrebbe essere ancora la Microsoft a confermare il trend. I tablet di buona qualità oggi mediamente costano intorno ai 400-500 euro per i più piccoli, fino a sfiorare gli 800-1000 euro per quelli più grandi e più avanzati. Oggi infatti solo le cosiddette “sottomarche” si trovano a prezzi intorno ai 100 euro o anche meno, ma con forti limitazioni nell’usabilità. A breve però tutto potrebbe cambiare.

Questa è la strategia di Microsoft: rendere il suo software Windows 8.1 gratuito per gli sviluppatori che, proprio come accade ad esempio con Android, lo mettono poi di default sull’hard disk. Non a caso oggi, a parità di potenza, un tablet Android costa circa 200 euro in meno rispetto alla concorrenza. Poi la casa di Bill Gates ha deciso di affidarsi ad aziende specializzate, come la Oem, per lo sviluppo dei componenti a costo più basso. Infine si è deciso che il prodotto che poi l’acquirente acquisterà non avrà tutte le funzionalità comprese (un po’ come accade oggi sui PC con Office), ma se le vorrà dovrà pagare a parte. Una buona soluzione per tutte quelle persone che vogliono un tablet di ottima qualità ma che i programmi come Office proprio non li usa.

L’obiettivo finale di questa operazione è di produrre un tablet low cost, ovvero a partire dai 100 dollari. E al cambio 100 dollari fanno poco più di 70 euro. Sarà dunque possibile prendere un tablet di Microsoft tra i 7 e i 9 pollici allo stesso costo di una sottomarca poco affidabile? La risposta è sì, il quando però ancora non si sa. Anche se, conoscendo la casa di Redmond, non ci dovrebbero volere troppi anni. Di qui al trascinare l’intero mercato su prezzi più competitivi poi il passo sarà breve.

Potrebbe interessarti anche:

perché gli iphone costano così tanto

Perché gli iPhone costano così tanto? Per gli analisti il prezzo è giusto

Se vi siete sempre posti questa domanda, ecco la risposta prendendo a modello il prossimo iPhone X.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.