Home / Animali / Bepuppy, nasce il social network a quattro zampe

Bepuppy, nasce il social network a quattro zampe

social network animali

I social network sono ormai talmente diffusi da aver contagiato persino gli animali. Da pochi mesi è infatti nato il primo pet-social network italiano: Bepuppy. Strutturato come una sorta di Facebook, ha però come unici iscritti gli animali. Per adesso vi si possono iscrivere solo i cani, ma in futuro verrà aperto anche ad altri amici a quattro zampe (ma anche a due o a zero zampe!).

Ma perché mai un padrone dovrebbe iscrivere il proprio cane al social network? La domanda è legittima, e la risposta è più o meno la stessa per la quale il padrone iscrive se stesso a Facebook o agli altri social: per socializzare. In questo modo, iscrivendo il proprio animale alla piattaforma, si può venire in contatto con altri padroni con i quali fare amicizia, scambiarsi opinioni, esperienze e idee.

Alla lunga Bepuppy può essere uno strumento utile anche per esempio per trovare un dog sitter, un compagno di gioco per il proprio cane, strutture che possono ospitare l’animale in vacanza e tanti altri risvolti quotidiani che solo i padroni conoscono. Tra questi forse il più importante può essere una mano che si può avere dagli altri iscritti, grazie alla forza dei social network, a ritrovare il proprio pet smarrito.

L’iscrizione è come sempre gratuita ed anzi, a volte ci si può persino guadagnare se ci si vuole liberare di qualche oggetto che il proprio cane non usa più, e che si può vendere nella sezione mercatino. Immaginiamo già migliaia di padroni pronti con le loro macchine fotografiche scattare selfie con il proprio amico a quattro zampe.

Fonte e foto: Bepuppy

Potrebbe interessarti anche:

come scegliere un acquario

Pesci: come scegliere il primo acquario e risparmiare

Se state per prendere dei pesci ecco una breve guida alla scelta dell'acquario.

7 commenti

  1. Quarto commento diffamatorio con accuse senza senso, Marco come ho già iniziato a fare con le altre testate La invito a segnalarmi IP e indirizzo email usati da questa fantomatica Helena che non si firma neanche con il proprio nome e cognome e accusa di clonare progetti quando la loro piattaforma inizia con fb marchio registrato da Facebook ltd.
    Cordialmente
    Marco Martinenghi

    • Qui di fantomatico ci sono solo le sue fantasie su marchi registrati che non hanno alcun senso e di vero c’e’ invece che qualsiasi persona o avvocato o bambino dell’asilo , messi a confronto i due social, si renderà immediatamente conto che il suo è un clone nato due anni dopo fbsocialpet con i colori diversi, basato oltretutto sullo stesso software commerciale. Detto questo, come scritto in molti altri articoli alcuni dei quali spariti per la figuraccia fatta e capita anche dai media dopo gli approfondimenti del caso, non ci interessa nulla del suo clone venuto male ma bensi che la smetta immediatamente di copiare le altre idee attualmente funzionanti su fbsocialpet e le prossime future che lei non ha. A buon intenditore poche parole. E una cortesia..la pianti li’ di iscriversi al portale con nome cognome e svariati nomi di fantasia…sono già 5 tentativi da ieri ..ha proprio stufato! Su Fbsocialpet.com lei è bannato a vita (se per caso ancora non l’avesse capito…) grazie !
      Helena
      p.s. a parte ricordarle doverosamente la legge sulla privacy Svizzera e italiana ..che lei puntualmente dimentica e sottovaluta ..non capisco che fastidio le dia parlare con un cane ..non è forse il suo “flash of genius” ??? già dimenticato ???

      Cordialmente
      Helena

      • Non si preoccupi Sig. Stefano,
        Non serve nascondersi dietro il nome del suo cane, sappiamo benissimo chi è e dovrà presto rispondere di tutte le accuse fatte alla mia persona e a Bepuppy. Come già anticipato diverse volte i miei legali la contatteranno a breve e le ricordo che conoscono la legislazione meglio di lei. Non serve che lei continui a usare il successo di BePuppy denigrandolo con accuse infondate al solo scopo di fare pubblicità al suo social network sta solo aggravando la sua situazione.
        Cordialmente
        Marco Martinenghi

  2. Caro Marco,

    ti ringrazio per la tua chiara risposta.
    L’idea è di far parlare l’animale al posto dell’umano, idea che nessuno ha mai utilizzato nei social per animali ad oggi esistenti, idea rubata dal sito che voi avete pubblicizzato nato un anno e mezzo dopo fbsocialpet.com. Quello che mi fa dispiacere è che io come volontaria sul sito tratto con le associazioni e mi preoccupo di trovare casa agli animali in difficoltà ..abbiamo una bacheca con adozioni su tutta italia e svizzera, abbiamo la pagina degli adottati con le adozioni perfezionate, il servizio online veterinario gratuito, l’esperto comportamentale online gratuito, lo shop interno con la possibilità di scontare i crediti accumulati nel social e via dicendo; ora compare questo individuo e ci ruba l’idea con i servizi base; quando ci avrà rubato anche il resto ogni qualvolta lo pubblicizzerete come novità ??? Eppure vi sarebbe bastato andare su google, anche quello italiano (noi siamo svizzeri) e digitare Keyword come “social pet” o “social cani” per scoprire che noi siamo in prima pagina e il rubaiolo alla 5 mi sono stancata di cercarlo …
    Spero davvero darete spazio anche all’idea originale ..se non altro in onore dei cani e dei gatti che hanno trovato casa con l’aiuto del social ..
    no comment
    Buona serata
    helena
    wwww.fbsocialpet.com

    • ciao Helena, che dire, ormai hai già fatto tu la pubblicità che serviva per far conoscere il tuo sito, c’è anche l’indirizzo in fondo al commento ed hai già spiegato tutto, ora sta ai visitatori decidere quale visitare. Noi, come Minformo, non è che abbiamo fatto pubblicità a Bepuppy, figuriamoci, non è il nostro mestiere. Noi divulghiamo notizie, quelli di Bepuppy ci hanno inviato il comunicato in cui ci dicevano che era nata questa iniziativa e noi l’abbiamo pubblicata perché ci sembrava interessante, non per altri motivi. Se l’aveste fatto anche voi vi avremmo trattati alla stessa maniera. Ad ogni modo ora abbiamo parlato di entrambi i siti, non importa chi è nato prima ma solo che i lettori possono trovare informazioni per i loro animali e che possano condividerle con altre persone.
      Buona giornata.

  3. Buongiorno,
    sono helena, uno dei primi cani iscritti su xxx, il vero facebook per gli animali nato più di una anno e mezzo prima del clone che state pubblicizzando e che sto martinenghi si vanta tanto di aver ideato quando invece ha spudoratamente rubato l’idea.

    Fbsocialpet.com nasce nel gennaio del 2013, conta ad oggi piu’ di 2500 utenti, piu’ di 3000 amici e seguaci su Facebook, Instagram, Twitter.

    Prima di fare pubblicità scorretta forse sarebbe stato il caso di informarsi meglio, vergogna!

    O quanto meno di dare la possibilità anche a chi ha inventato DAVVERO la formula vincente di far parlare il proprio animale al posto dell’umano in un social di avere lo stesso spazio della concorrenza che ha ladrato l’idea

    VERGOGNA..un vostro affezionato lettore ma sdegnato per la vostra superficialità
    helena

    • ciao Helena, non eravamo a conoscenza dell’ideazione di questo sito, e sinceramente non sappiamo quale dei due sia nato prima. Anche volendo credere che fbsocialpet sia stato il primo social network per animali, ai fini della pubblicazione dell’articolo cambia poco, l’importante è l’iniziativa, non chi è nato prima. Dopotutto anche lo stesso Facebook ha avuto problemi simili quando è nato, è lo scotto da pagare per una buona idea 😉
      Grazie comunque per il commento e spero continuerai a seguirci.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.