Home / Attualità / Scienza e tecnologia / Rimozione link di Google, ecco come richiederla

Rimozione link di Google, ecco come richiederla

rimozione link google

Una sentenza della Corte Europea, la numero 131/12, ha sancito ufficialmente il diritto all’oblio su internet. Questa parola, che può sembrare chissà quale cosa stramba, altro non è che il diritto che ognuno di noi ha ad essere cancellato dalle ricerche su internet. Mentre fino a poco tempo fa questa pratica era impensabile, con Google e gli altri motori di ricerca che sembravano dei totem ai quali non ci si poteva rivolgere, e che facevano tutto in autonomia senza ascoltare le richieste del pubblico, adesso con la nuova sentenza ogni cittadino ha il diritto di chiedere che i riferimenti a se stesso possano essere cancellati dal motore di ricerca, trascorsi un certo numero di anni, o per errori del pubblicatore.

Tutto è nato a causa di un caso di omonimia che si è avuto in Spagna nel quale la vita di un uomo, il sig. Mario Costeja González, era stata rovinata a causa del fatto che un suo omonimo era salito agli onori della cronaca nera ed ora, visto che il suo nome era associato a fatti poco edificanti, nessuno più voleva avere nulla a che fare con lui, nonostante non c’entrasse nulla con l’accaduto. La Corte Europea ha perciò deciso che, se una persona fa richiesta motivata di rimozione di uno o più link a Google o agli altri motori di ricerca, questi sono tenuti ad ascoltare tale richiesta. Ma come fare a richiedere la rimozione link di Google? Seguite questa procedura.

Il primo passo da fare è visitare questo link nel quale si può richiedere la rimozione delle informazioni già visualizzate sul motore di ricerca, o i contenuti delle pagine web. Se questo non è sufficiente, è possibile visitare quest’altra pagina nella quale è possibile compilare un form con i propri dati ed il link da rimuovere, ed inviare la richiesta. In questo caso è possibile aggiungere anche più URL se i siti che ne parlano sono più di uno. A quel punto non resta che attendere che Google prenda in esame la richiesta e poi la valuterà e, se la riterrà opportuna, rimuoverà il link, altrimenti respingerà la richiesta dell’utente.

Fonte: il Sole 24 Ore
Foto: Robert Scorble su Flickr

Potrebbe interessarti anche:

App per guadagnare camminando

App per guadagnare camminando: quanto paga Sweatcoin

Una passeggiata potrebbe farvi acquistare prodotti gratis. Come? Con un'app!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.