Home / Attualità / Economia e Risparmio / Come risparmiare sull’acquisto di un biglietto aereo

Come risparmiare sull’acquisto di un biglietto aereo

biglietto aereo

I viaggi in aereo sono quanto di più tecnologico ci possa fornire oggi il mercato dei trasporti mondiale, e per questo motivo secondo molte persone dovrebbero essere anche i trasporti più costosi. In realtà non è così. Sulle tratte lunghe a volte sono l’unica soluzione, ma anche su quelle medio/brevi, se l’acquisto viene fatto con attenzione, può comportare un risparmio notevole anche rispetto ad un treno o a qualsiasi altro mezzo di trasporto. Ma come fare per combattere il caro prezzi dei biglietti aerei? Con questi semplici passaggi.

Consiglio numero 1: quando comprare il biglietto. Per quanto riguarda le compagnie low cost, ce ne siamo già occupati in un precedente articolo. Ma anche se non ci affidiamo alle low cost, è possibile risparmiare sull’acquisto di un biglietto aereo a tariffa normale. Per prima cosa, non affidarsi esclusivamente ai last minute, molte volte questa pratica non funziona. Se si conosce la data di partenza con largo anticipo, visitare spesso i siti dei rivenditori in quanto, nel corso delle settimane, ci sono diverse offerte che vengono aggiunte a quelle precedenti, e a volte sono più convenienti. In particolare è consigliabile acquistare il biglietto in settimana in quanto nel week-end, essendoci maggior traffico degli utenti, è anche meno probabile riuscire a beccare l’offerta giusta. I giorni migliori sono martedì e mercoledì, l’orario migliore è quello notturno quando c’è meno “concorrenza”.

Consiglio numero 2: preparare il proprio pc. Se visitate spesso gli stessi siti, rimarranno nella memoria cache le pagine visitate in precedenza. Non è matematico, ma probabile. Ciò significa che se un giorno c’è un’offerta, rischiate di non vederla perché il vostro pc, pensando di farvi risparmiare tempo, vi ha caricato la pagina che aveva in memoria in precedenza. Dunque è consigliabile cancellare spesso la cache.

Consiglio numero 3: come effettuare la ricerca vera e propria. I siti dai quali cominciare sono i classici comparatori. Non vi indichiamo i siti migliori per non fare troppa pubblicità, tanto escono come primi risultati nelle ricerche di Google. Il nostro consiglio comunque è di non fermarsi al primo risultato. Diversi comparatori hanno diverse offerte, e poi si possono visitare i siti delle compagnie aeree stesse che possono avere offerte più vantaggiose, o ancora dare un’occhiata alle agenzie di viaggio perché anche loro possono avere dei pacchetti personalizzati. Se poi riuscite a capire anche qualche lingua straniera (meglio l’inglese) è consigliabile dare un’occhiata anche ai comparatori esteri che possono avere offerte diverse da quelle italiane, o anche altre compagnie che fanno la stessa tratta. Ad esempio se dovete volare da Roma a Parigi, non soffermatevi sull’Alitalia, l’Air France o altre compagnie italiane o francesi. Può darsi che ci sia un volo Roma-Mosca che fa scalo a Parigi. In questo caso potete trovare anche una compagnia russa che ha prezzi più bassi. Un vantaggio può derivare anche dalle newsletter con offerte particolari (se il vostro volo è tra quattro mesi, è consigliabile ricevere qualche mail in più, magari c’è l’offerta che fa per voi). Se poi ve la sentite di rischiare, delle volte alcuni biglietti vengono pubblicati per errore sottocosto. Potete trovarli digitando error fare flight su Google, non v’è certezza, ma a caval donato non si guarda in bocca.

Fonte: il Sole 24 Ore
Foto: Photl

Potrebbe interessarti anche:

conguaglio bollette

Conguaglio bollette: è possibile non pagarlo, guida alla contestazione

Nonostante sia illegale, alcuni gestori continuano a mandare conguagli di oltre 2 anni: ecco come fare ricorso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.