Home / Attualità / Economia e Risparmio / Cina prima economia del mondo, quest’anno potrebbe superare gli USA

Cina prima economia del mondo, quest’anno potrebbe superare gli USA

economia mondiale

L’economia cinese potrebbe presto superare quella americana. A dirlo è il Financial Times che ha pubblicato questa mattina uno studio dell’International Comparison Program, programma voluto dalla Banca Mondiale per tastare il polso, o per meglio dire il portafoglio, nei vari Paesi. A quanto pare l’economia cinese sta crescendo ad una velocità talmente vertiginosa che in pochi anni, approfittando della frenata americana, potrebbe arrivare da essere la metà al sorpasso.

Fondamentale, da questo punto di vista, è stato il cambio di parametri di valutazione, i quali oltre a considerare il PIL prodotto all’interno di ogni Paese, calcolano anche il potere d’acquisto. Si nota dunque che, fatto 100 il potere d’acquisto della prima economia mondiale, ovvero quella americana da oltre 140 anni, al secondo posto già nel 2011 si piazzava la Cina con una capacità di acquisto dell’86,9% rispetto a quella americana. Per intenderci è circa quattro volte quella della Germania. Un risultato incredibile dato che raddoppia la capacità di spesa rispetto al 2005.

I dati non sono ancora completi (gli ultimi certi risalgono a tre anni fa data la complessità dei numeri di cui stiamo parlando), ma visto che il sorpasso Cina-Usa era stato previsto per il 2019, secondo gli analisti potrebbe essere avvenuto già quest’anno o, al massimo, l’anno prossimo. Stando a questa analisi, la terza economia mondiale ad oggi sarebbe l’India, seguita da Giappone, Germania, Russia, Brasile, Francia, Regno Unito e Indonesia. L’Italia si piazza all’undicesimo posto (una volta eravamo la quinta economia mondiale), sorpassata di un pizzico proprio dal Paese asiatico che di certo non rientra tra quelli che danno l’impressione di vivere nel lusso.

Se però si valuta la ricchezza pro capite, qui tutto cambia. Si sa infatti che la Cina è molto ricca, ma questa ricchezza è nelle mani di poche persone. Non magari un’oligarchia come in Russia, ma di certo la ricchezza non è distribuita come negli Stati Uniti. Valutando infatti il rapporto PIL pro capite gli Stati Uniti rimangono saldamente in vetta alla graduatoria, seguiti da Germania e Giappone. La Cina, con i suoi circa 2 miliardi di abitanti, si piazza addirittura sotto la media mondiale e, da questo punto di vista, fa meglio anche l’Italia.

Foto: jimmihomeschoolmom su Flickr

Potrebbe interessarti anche:

pignoramento conto corrente

Pignoramento conto corrente: come avviene e come evitarlo

Le procedure legali che portano al blocco dei conti correnti, come evitarlo e come sbloccarlo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.