Home / Sport / Calcio / Serie A 2013/2014, la corsa scudetto, coppe e salvezza delle ultime 5 giornate

Serie A 2013/2014, la corsa scudetto, coppe e salvezza delle ultime 5 giornate

corsa scudetto serie a

Il campionato volge ormai al termine ed anche se è quasi tutto abbastanza delineato, ancora non sono stati emessi verdetti ufficiali. Mancano cinque giornate alla fine della stagione e ancora può succedere di tutto. Andiamo ad analizzare tutti gli obiettivi rimasti ancora aperti.

La corsa scudetto

Partiamo dalla corsa allo scudetto. La Juventus, che fino a qualche settimana fa sembra avercelo ormai in tasca, rimane ancora la strafavorita, ma non è più così sicura di averlo già conquistato. Al momento infatti ha 8 punti di distacco dalla Roma seconda, ma ci sono ancora lo scontro diretto e le due semifinali di Europa League che rischiano di far perdere punti importanti ai bianconeri.

Scontro diretto a parte, la Juve ha un cammino leggermente più semplice, ma non va sottovalutato lo stress della coppa. I bianconeri infatti affronteranno nelle prossime giornate il Bologna, il Sassuolo, l’Atalanta, e poi Roma e Cagliari. Mantenendo gli 8 punti di distacco lo scontro diretto sarebbe praticamente inutile. Bisogna inoltre considerare che Bologna e Sassuolo non hanno rose che possono infastidire nemmeno la panchina della Juve, l’Atalanta probabilmente a quel punto non avrà più nemmeno l’obiettivo europeo e quindi non giocherà col coltello tra i denti mentre il Cagliari, già praticamente salvo, non dovrebbe rappresentare un problema. La Roma invece incontrerà la Fiorentina nella prossima giornata, e poi Milan, Catania, Juve e Genoa. Insomma, solo dopo aver superato Fiorentina e Milan si potrà capire se i giallorossi potranno ancora dare fastidio alla Juve.

Qualificazione alle coppe europee

Ormai certo della qualificazione ai preliminari di Champions League, il Napoli si gode il suo terzo posto visto che il secondo è lontano 12 punti ed il quarto 9. Anche la Fiorentina è quasi certa di accedere al terzo preliminare dell’Europa League visto che il terzo posto è irraggiungibile mentre al quinto c’è l’Inter a -5 e al momento non sembra in grado di poterle vincere tutte di qui alla fine. Per l’Europa League rimangono in palio due posti, che potrebbero diventare tre qualora la Juventus vincesse l’edizione di quest’anno. Al momento per questi due o tre posti ci sono 7 squadre in ballo. Quella che ha un vantaggio maggiore è proprio l’Inter a 53 punti e a +5 dalla zona pericolosa. Il cammino della squadra di Mazzarri non è dei più semplici, ma è fattibile. Ci sono infatti tre scontri diretti: Parma, Lazio e soprattutto il derby, e poi il Chievo all’ultima giornata che potrebbe essere già salvo, ed il Napoli che potrebbe non avere più nulla da chiedere al campionato.

Attualmente al sesto posto c’è il Parma che ha tre punti di vantaggio sulle inseguitrici, ma ha anche un cammino più semplice visto che ha solo due scontri diretti, Inter e Torino, e altre partite contro squadre che non hanno più nulla da chiedere al campionato. Queste due sembrano le squadre destinate ad andare in Europa League, ma c’è un settimo posto da conquistare, sperando nel successo europeo della Juventus. Qui tutto può succedere perché ci sono 5 squadre in due punti. La favorita è il Milan, ma il Torino è in grande spolvero e Lazio, Atalanta e Verona hanno mostrato di non mollare mai. Già dopo la prossima giornata però ne capiremo di più perché gli scontri diretti Atalanta-Verona e Lazio-Torino ci diranno chi potrà ancora sperare di ottenere la qualificazione europea. La Lazio sembra essere quella che ha il cammino più difficile.

La corsa per la salvezza

Anche se ancora non c’è la matematica certezza, il Catania sembra ormai spacciato. Nelle prossime cinque partite dovrà recuperare almeno 8 punti sul Bologna, un’impresa pressoché impossibile, considerando anche le avversarie che incontrerà. Per gli altri due posti che mandano in B però la partita è ancora aperta almeno a quattro squadre che potrebbero diventare 5 se il Cagliari subisse un crollo vertiginoso. Al momento al penultimo e terz’ultimo posto ci sono, appaiate, Sassuolo e Livorno. Tra le due quella che ha una minima speranza di fare punti è il Sassuolo che incontrerà nelle prossime giornate qualche squadra in corsa, ma anche avversarie che al campionato non hanno più nulla da chiedere. Il Livorno ha invece avversarie troppo forti per fare punti. Nelle prossime cinque giornate infatti gli toccheranno Milan, Lazio, Fiorentina, Udinese e Parma.

Tutto fa il gioco del Bologna a cui probabilmente basterebbe fare 5-6 punti per salvarsi. Magari non domenica prossima contro la Juve, ma Fiorentina, Genoa, Catania e Lazio sono avversarie che qualche punto lo possono concedere. Con la vittoria di domenica scorsa il Chievo ha ipotecato la salvezza. Al momento ha 5 punti di distacco dal terz’ultimo posto e così probabilmente anche con una sola vittoria sarebbe salvo. Molte avversarie sono dure, ma con le genovesi ed il Cagliari potrebbero bastare anche tre pareggi.

Potrebbe interessarti anche:

serie a 2017-2018

Serie A 2017-2018: tutti i verdetti

Alla Juve il suo settimo scudetto di fila: ecco tutti gli altri risultati stagionali.

un commento

  1. Pingback: La corsa scudetto, salvezza e coppe, la volata finale della Serie A ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.