Home / Animali / Gatti / Ascesso nel gatto: cause, sintomi e come curarlo

Ascesso nel gatto: cause, sintomi e come curarlo

ascesso nel gatto

L’ascesso nel gatto è un’infezione che si manifesta in sacche piene di pus che si localizzano sotto la pelle e possono apparire come brufoli o pustole. In sostanza non sono altro che bolle che sono facilmente riconoscibili da un padrone perché, al tatto, si sente come un fluido scorrere sotto le dita.

Per individuare la presenza dell’ascesso nel gatto ci sono diversi metodi che qualsiasi padrone può applicare anche a casa. Di solito ci si accorge per caso di un ascesso quando ad esempio il gatto si ribella in qualche modo durante le coccole, quando viene toccato in un punto che gli fa male. Individuato il punto dolente, bisogna controllare se per caso diventa rosso, caldo e/o più duro del resto della pelle. Un occhio più allenato può anche individuare l’ingrossamento dei linfonodi sotto l’inquine, ascelle e collo.

Un gatto può incorrere in un ascesso quando, per gioco o per lotta, viene graffiato o morso da un altro animale che trasporta i batteri dell’ascesso, oppure viene punto da un insetto portatore. Questi batteri si trasmettono molto facilmente e sviluppano l’infezione in poche ore. Per questo è molto importante, non appena si nota una ferita sul gatto, medicarla immediatamente.

Curare l’ascesso nel gatto

Una volta individuato il punto nel quale è spuntato l’ascesso, bisogna prima di tutto tagliare i peli tutto intorno ed applicare un impacco caldo tre volte al giorno per 15 minuti. È molto importante che quest’operazione venga effettuata in quanto il calore e l’umidità aiutano il sistema immunitario del gatto a combattere l’infezione. Man mano che la malattia fa il suo corso, vedrete che la pelle sopra l’ascesso si assottiglia e nel giro di poco tempo si rompe, facendo uscire il pus. Non rompetela voi perché altrimenti si rischiano ulteriori infezioni. La ferita a quel punto guarirà da sola.

Se l’ascesso non guarisce da solo nel giro di pochi giorni, o si formano altre bolle simili, rivolgersi al veterinario che può fornire degli antibiotici adatti. Portare il gatto dal veterinario anche se si individuano eventuali corpi estranei, come delle schegge, sotto la pelle perché possono essere queste le cause dell’infezione e, finché non verranno rimosse, l’ascesso non passerà.

Fonte: Pets Webmd
Foto: Photl

Potrebbe interessarti anche:

perché il gatto morde

Cosa fare quando il gatto morde per affetto, gioco o aggressività

Il tuo gatto ti ha morso un'altra volta? Scopri se lo fa per affetto, per gioco o perché è aggressivo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.