Home / Animali / Cani / Cuccioli di cane, guida all’adozione

Cuccioli di cane, guida all’adozione

cuccioli di cane

Adottare un cucciolo di cane è molto simile, come impegno, ad adottare un bambino. Bisogna entrare nell’ordine di idee che un cane entrerà a far parte della propria famiglia come se fosse un membro umano, e quindi merita rispetto e attenzioni sin da prima di portarlo in casa, e per tutto il suo percorso di crescita, fino al giorno in cui non ci sarà più. Per questo, anche se ogni cane fa storia a sé, ecco alcune regole di base da seguire quando si adottano dei cuccioli di cane.

1 – Adattare la casa: proprio come per un bambino, la casa dev’essere a prova di cane. Ciò significa assicurarsi che non siano accessibili sostanze tossiche, come piante, flaconi di detergenti, veleno per topi, ecc., ma anche che non ci siano oggetti con i quali si può ferire o che può inghiottire come alcuni giocattoli per bambini.

2 – Oggetti da acquistare: all’arrivo del cane in casa non possono mancare alcuni oggetti fondamentali, ovvero almeno due ciotole (una per l’acqua ed una per il cibo), cibo, guinzaglio e collare, ma sono fortemente consigliati anche uno o più giochi adatti ai cani, detergenti per ripulire quando sporca, cuccia o cesta per farlo dormire e della biancheria che userà solo lui.

3 – Piano per gli imprevisti: con il cane in casa l’imprevisto è sempre dietro l’angolo, quindi meglio premunirsi. Ciò significa avere dei medicinali per le emergenze che non risultano essere tossici per i cani, eventualmente un kit di pronto soccorso; un numero di emergenza da chiamare, così come un veterinario già individuato a cui rivolgersi. Eventualmente chiedere direttamente al veterinario quali sono i medicinali che si possono usare con il cane.

4 – Scegliere il momento giusto per accoglierlo: il giorno in cui il cane arriverà in casa, dovrete dedicargli del tempo. Non fatelo arrivare in un momento in cui siete occupati, magari per lavorare, per non farlo sentire spaesato e abbandonato. Deve interagire immediatamente con gli esseri umani. Il giorno ideale è il venerdì in modo che abbia tutto il week-end per ambientarsi.

5 – Regole per tutti: non far ricadere tutta la responsabilità su una sola persona. Passeggiate, cibo, coccole, tutto deve essere coperto da ogni membro della famiglia, in base alle proprie possibilità. Inoltre è bene stabilire a priori alcune regole per il cane che tutti devono far rispettare, come per esempio vietargli di entrare in una determinata stanza. Se un componente gli permette di entrare e un altro no, rischia di andare in confusione. Altre cose da decidere sono dove deve dormire, gli orari della passeggiata e il tipo di cibo da dargli.

6 – Raccogliere informazioni: specialmente se il cane è adulto, ma anche da cucciolo, cercare di ottenere quante più informazioni sul suo passato, sui suoi genitori e cercare eventuali malattie a rischio. Le informazioni fondamentali sono età, dove è stato fino a quel momento, vaccinazioni, eventuali problemi di salute pregressi, microchip, eventuali controlli fatti in precedenza come quello per la filaria ed il tipo di alimentazione seguito fino a quel momento.

7 – Dedicargli del tempo: il cane ha sempre bisogno di attenzioni, ma in particolar modo ancor di più nei suoi primi giorni in casa. Anche durante la passeggiata bisogna stargli vicino, non toglietegli il guinzaglio nei primi due giorni minimo.

8 – Rapporto con altri animali: le “presentazioni” con altri animali domestici vanno fatte gradualmente, anche in più giorni, e sempre in presenza di un umano, meglio se esperto.

9 – Veterinario: non lesinate mai una visita dal veterinario. Per ogni dubbio rivolgetevi a lui. La prima visita va fatta il prima possibile per un primo controllo ed eventuali vaccinazioni non ancora effettuate, ma continuate ad informarvi per tutto l’anno se ci sono altre vaccinazioni da effettuare.

10 – Addestramento: comunicate il più possibile con un cane e insegnategli i comandi senza mai cambiare gestualità o tono della voce. Il cane capisce molti movimenti del padrone solo se non lo confondono.

Per sapere come adottare dei cuccioli di cane, vi rimandiamo al nostro approfondimento.

Fonte: Petplace
Foto: Sxc

Potrebbe interessarti anche:

cane tosse

Cosa fare se il cane ha la tosse per scoprire le cause e alleviare gli attacchi

In questo post ti spieghiamo cosa fare se il cane ha la tosse e come riconoscere i vari tipi in base al suono e alle caratteristiche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.