Home / Animali / Cani / Denti fratturati nel cane, cosa fare?

Denti fratturati nel cane, cosa fare?

denti fratturati

La salute dei denti in un essere umano è delicata, ma lo è ancor di più per un cane. Di solito questo aspetto tra i padroni viene tralasciato, di certo i cani non si lavano i denti 2-3 volte al giorno come noi esseri umani, e con l’età e l’insorgenza di malattie può capitare che mangiando croccantini un po’ troppo duri o semplicemente giocando, i denti di un cane si possano fratturare. Come mai accade? E cosa bisogna fare in questo caso?

Prima di tutto bisogna distinguere la tipologia di frattura. Se è un trauma, come un colpo, a rompere il dente, la causa può essere carenza di smalto (la parte che riveste i denti) o di dentina (la parte che rende il dente duro); un dente allentato, con perdita di sangue e/o gonfiore del viso può essere un segnale di problemi alla polpa, ovvero la parte più interna al dente. Il secondo aspetto da prendere in considerazione è la causa dei denti fratturati. Un conto è infatti se la frattura avviene in seguito ad un incidente, un’altra è se accade dopo aver rosicchiato un osso. Nel primo caso infatti non ci sono cause sottostanti, nel secondo invece c’è un preoccupante indebolimento legato a qualche malattia pregressa.

Notare una frattura in un dente del cane non è un’operazione semplice. Di solito il cane tende a non mostrare il dente fratturato, tiene la testa bassa e la bocca chiusa, è riluttante quando il padrone cerca di dare un’occhiata alla bocca. Alcuni segnali possono essere però percepiti come rifiuto o difficoltà a mangiare cibi solidi, gonfiore del viso, far cadere il cibo dalla bocca di frequente e riduzione della pressione mentre si gioca.

Cosa fare quando il cane si frattura un dente

Ovviamente la prima cosa da fare in questo caso è portare il cane dal veterinario, in particolare se c’è esposizione della polpa perché questa condizione può portare ad infezioni ed emorragie. In caso di fratture ai denti non sottovalutate il problema, non è una condizione che passa da sola ma, se tralasciata, può solo peggiorare. Il veterinario può sottoporre il cane ai raggi X per capire se ci sono anche fratture alla mandibola, in caso di trauma; oppure un esame con una sonda parodontale. Eventualmente possono essere eseguiti anche altri esami del sangue per controllare se il cane soffre di qualche malattia di cui non ci si era resi conto.

Se è esposta solo la dentina, ma non la polpa, il dente può essere salvato. Il dente verrà sigillato con un apposito materiale simile a quello che viene applicato ai denti dei bambini che oltre a ridare al dente la sua funzione, riduce la sensibilità al dolore e previene l’invasione batterica. I denti gravemente danneggiati, o quelli nei quali viene esposta la polpa, devono essere necessariamente estratti, o al massimo essere sottoposti a terapia canalare, una terapia che dà risultati migliori dell’estrazione, ed è anche meno dolorosa, ma che si può fare solo nel caso in cui non ci siano arrossamenti, emorragie, e nel caso in cui la polpa non sia coinvolta nella frattura. Un dente inclinato può ancora essere rimesso nella sua posizione naturale.

Il padrone avrà a questo punto un compito molto importante. A seconda delle indicazioni del veterinario infatti dovrà dargli antibiotici, antidolorifici e, per testare la guarigione del dente, farlo giocare gradualmente con oggetti duri o dargli da mangiare cibo duro. L’importante è ricordarsi di far vedere il cane immediatamente al veterinario ai primi problemi di denti perché la cura giusta può non solo salvargli i denti, ma anche rafforzarli. Non far nulla invece comporterà solo tanta sofferenza e problemi di malnutrizione per il vostro cane.

Fonte: Petplace
Foto: Sxc

Potrebbe interessarti anche:

perché il cane si lamenta quando si sdraia

Ecco perché il cane si lamenta sempre e geme prima di sdraiarsi o sedersi

Il tuo cane si lamenta sempre, geme e sospira prima di accucciarsi nel suo cantuccio preferito? Ecco le principali cause dei lamenti e dei gemiti nei cani.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.