Home / Salute / Bellezza / Dieci modi per prendersi cura della pelle di una donna

Dieci modi per prendersi cura della pelle di una donna

curare la pelle

La pelle delle donne è notoriamente più sensibile, e sono tantissimi i prodotti utilizzati per renderla il più giovane e in salute possibile. Anche se può sembrare un’impresa, specialmente per le pelli più problematiche, seguendo i prossimi dieci consigli è possibile fare in modo di avere una pelle sana e levigata per tantissimi anni senza dilapidarsi con creme e prodotti miracolosi.

1 – Iniziare il prima possibile a prendervi cura della pelle. Anche se quando avete vent’anni sembra che la vostra pelle sia perfetta, cominciare a prendersene cura con i prossimi consigli può aiutare a prevenire alcune delle condizioni più fastidiose. D’altro canto è vero anche il contrario, ovvero non è mai troppo tardi per cominciare.

2 – Detergente delicato. Non prendere il primo detergente per il viso a caso, solo perché è più economico. La scelta del detergente dipende dal tipo di pelle. Una secca ha bisogno di uno cremoso; per la pelle grassa invece meglio la schiuma. In ogni caso il dermatologo può individuare la tipologia più indicata per ogni tipo di pelle. Anche l’acqua con cui ci si lava il viso dev’essere né troppo calda né troppo fredda perché ad esempio l’acqua bollente può irritare la pelle. Per non parlare delle ustioni.

3 – Protezione solare. Anche i bambini sanno che, quando si va al mare, bisogna coprirsi con una crema apposita. Ma sicuramente ciò che in pochi sanno è che è consigliabile utilizzarne una anche quando non si va al mare, ma ci si espone al sole. Anche se siete in casa, sul balcone o in qualsiasi altra parte in cui arrivano i raggi solari diretti, una crema a schermo totale può aiutare a prevenire macchie della pelle e patologie ben più gravi. La protezione è importante anche per chi ha la pelle scura. Anche se ha meno arrossamenti a causa del sole, non è detto che non si sia esposti ad altri tipi di problemi.

4 – Scrub. Ogni giorno la nostra pelle produce cellule nuove che sostituiscono quelle vecchie e morte. Il consiglio è di usare un guanto esfoliante, oppure altri prodotti dedicati, o persino un asciugamano morbido, per far spazio alle cellule nuove lavando via quelle vecchie. Se si ha la pelle secca è consigliabile farlo una volta a settimana, per la pelle grassa una o anche due volte la settimana. Se invece si soffre di acne, rivolgersi al dermatologo perché la pelle sensibile si può irritare con lo scrub.

5 – Rivelare nuovi strati di pelle. Alcuni prodotti aiutano a liberarsi più facilmente delle cellule morte, mostrando il lato più luminoso della pelle che di solito è quello più nuovo. I prodotti in questione di solito contengono sostanze come acido salicilico o retinoidi. Si può ottenere lo stesso effetto con un peeling chimico o la microdermoabrasione. Un’indicazione da parte del medico è però sempre consigliata perché le soluzioni fatte in casa non sempre sono le migliori.

6 – Alimentazione. Una pelle sana dipende anche dal tipo di alimentazione seguita. I nutrienti che fanno meglio alla pelle sono la vitamina C ed E che possono proteggere contro i raggi solari. La vitamina C si trova specialmente nella frutta e negli agrumi, la E nei cereali, negli ortaggi, nei semi ed anche in alcuni tipi di frutta. Se invece i danni del sole si sono già verificati sono consigliabili la vitamina A (latte, uova, ortaggi e patate) o B3 (birra, carne e cereali).

7 – Allergie. Un prodotto a base di estratti naturali non sempre è il migliore per la nostra pelle. Se vi spalmate una crema realizzata con un estratto di qualcosa che contiene allergeni dannosi per il vostro corpo, le irritazioni e le reazioni allergiche non mancheranno. Per questo, ogni volta che si prova un prodotto fatto con ingredienti nuovi, è sempre meglio testarlo su una piccola porzione di pelle, magari della mano.

8 – Brufoli. Sfatiamo il mito che i brufoli vengono solo alle adolescenti. Non è così, possono venire a qualsiasi età, solo che durante l’adolescenza sono più frequenti. Molte volte la causa è la composizione grassa della pelle, ma prima di dare la colpa a madre natura, e riempirsi di creme, è sempre bene valutare altri fattori come lo stress, la dieta, ormoni contenuti in alcuni prodotti assunti di recente o anche alcune condizioni mediche che hanno bisogno di un altro tipo di valutazione.

9 – Fumo. Fumare invecchia la pelle. Oltre a far male ai polmoni e alle persone che stanno intorno, è stato scientificamente dimostrato che il fumo facilita l’insorgenza delle rughe.

10 – Esercizio fisico. Fare attività fisica ogni giorno, anche non necessariamente andando in palestra ma anche facendo passeggiate o attività all’aria aperta, facilita l’afflusso sanguigno in ogni parte del corpo, compresa la pelle del viso. Inoltre la sudorazione elimina le impurità della pelle, facendola sembrare sempre giovane.

Fonte: Webmd
Foto: Sxc

Potrebbe interessarti anche:

smagliature

Smagliature: perché vengono e come trattarle

Le smagliature sono un fastidioso inestetismo che si può prevenire e migliorare, ma non guarire del tutto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.