Home / Salute / Hai poca energia? I 10 fattori che aumentano la stanchezza

Hai poca energia? I 10 fattori che aumentano la stanchezza

stanchezza

Nella mentalità comune di solito basta una bella dormita per ricaricare le batterie. Purtroppo, i dati di fatto, dicono che non è così. Capita molto spesso di essere senza energia, di sentirsi stanchi senza però poter attribuire questa fiacca al poco sonno. In questo caso ci viene da pensare a qualche malattia, ma in realtà il motivo può essere uno dei 10 fattori “subdoli” ai quali siamo esposti ogni giorno, che ci tolgono energia senza saperlo. Andiamo a scoprire quali sono.

1 – Zucchero. Lo zucchero, si sa, dà la carica. Ma la carica energetica che fornisce è immediata, e una volta finita, il crollo è verticale. Per evitare questo disagio la nutrizionista Pamela Smith consiglia di consumare spuntini sani frequenti con almeno 1-2 grammi di proteine in grado di mantenere la glicemia stabile per diverse ore. Gli esempi più comuni sono cracker integrali, formaggio magro, frutta fresca yogurt o marmellata alla frutta o anche una lattina di tonno al naturale.

2 – Caffeina. Proprio come lo zucchero, si pensa che la caffeina dia la carica. Ma purtroppo assumere troppa caffeina (che si assume in forme diverse ma molto simili anche attraverso tè, cioccolata o coca cola) sfasa il ciclo sonno-veglia, non facendoci dormire bene e di fatto producendo lo stesso effetto di quando si è dormito troppo poco.

3 – Esercizio (troppo o troppo poco). L’esercizio eccita fisicamente e mentalmente. Senza di esso, siamo naturalmente più lenti, non vengono rilasciate endorfine e quindi chimicamente i livelli di energia sono più bassi. Ma è dannoso anche il contrario, ovvero fare troppo esercizio fisico. Questa pratica indebolisce il sistema immunitario, rendendoci anche vulnerabili alle malattie.

4 – Disidratazione. La poca energia può essere legata al bere troppo poco. Bevendo si espellono le tossine e si reidratano i tessuti. Bisogna bere tanto durante il giorno, ma possibilmente bevande senza calorie, come l’acqua oppure i succhi di frutta.

5 – Atteggiamento. Anche un atteggiamento negativo abbassa i livelli di energia, inteso come sentimenti, prospettive di vita, punti di vista sul cambiamento, e così via.

6 – Disordine e disorganizzazione. Il disordine aiuta la letargia. Riduce il nostro ottimismo e quindi anche l’energia, come nel punto 5. Avere invece un certo ordine mentale, sapere sempre dove sono le cose e cosa si deve fare può far risparmiare un sacco di energia mentale e fisica.

7 – Alimentazione. La poca energia può derivare dal fatto che non mangiamo abbastanza calorie. Quando si è a dieta è un’eventualità molto probabile. Tentando di perdere peso si riduce il metabolismo e di conseguenza anche l’energia. Se il corpo capisce che c’è un periodo di magra è portato a rallentare i suoi processi, accumulando grassi. Per questo le diete vanno seguite con l’aiuto di un professionista.

8 – Stress. Lo stress e i conflitti possono ridurre in fretta le energie mentali. Affrontare le cause e seguire pratiche come passeggiate e meditazione può alleviare il problema di fondo e risolvere la questione.

9 – Mancanza di autostima. Compiacere gli altri spesso è una frustrazione mentale, ma soprattutto toglie energie importanti. In questi casi cercare di evitare i confronti, spostare l’attenzione altrove e cercare di affermare la propria autostima può aiutare con il recupero delle energie.

10 – Dire di sì. Anche se dire di sì può far fare carriera, molte volte ci porta a compiere azioni che normalmente non faremmo, facendoci perdere molte energie. Si corre il rischio di perdere tanto tempo in azioni che, se dipendesse da noi, non sogneremmo nemmeno di fare. Meglio invece investire il proprio tempo, e le proprie energie, in azioni che ci danno una spinta positiva come trascorrere del tempo con i propri figli, leggere, mangiare sano o compiere azioni che ci piacciono.

Fonte: Webmd
Foto: Sxc

Potrebbe interessarti anche:

gargarismi per il mal di gola ricette

Gargarismi per il mal di gola: le ricette migliori per alleviare l’infiammazione

I gargarismi per il mal di gola sono un rimedio naturale efficace contro l'infiammazione e il bruciore, ecco con cosa farli e come.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.