Home / Ambiente / Energie rinnovabili / SEU, cosa sono i Sistemi Efficienti di Utenza

SEU, cosa sono i Sistemi Efficienti di Utenza

sistemi efficienti di utenza

Il mercato del fotovoltaico italiano conosce oggi una nuova forma di sviluppo. Si chiama SEU, acronimo di Sistemi Efficienti di Utenza, e si tratta di un sistema di installazione degli impianti solari con il quale ci guadagnano tutti, dai produttori fino agli utenti, molto più rispetto ai vecchi metodi tradizionali. Ma in cosa consiste?

A spiegarlo è Anie/Gifi, la principale associazione di categoria italiana che comprende le imprese del settore fotovoltaico. Il SEU permette di vendere l’energia pulita producendola direttamente sul tetto dei clienti. Detta in altre parole, questo sistema serve ai grandi produttori di energia pulita che hanno intenzione di realizzare impianti di dimensioni medio-grandi. Oggi si occupano metri quadrati di terreno per installare distese di pannelli collegati alla rete, i quali producono energia rinnovabile che viene poi distribuita ai clienti.

Con il SEU invece il produttore realizza l’impianto direttamente sul tetto degli edifici dei suoi stessi clienti. In questo modo lui ci guadagna perché non ha bisogno di occupare terreno destinabile ad altre attività, e ci guadagnano anche i clienti stessi perché il costo dell’energia è inferiore dato che viene prodotta direttamente sulle loro teste.

Il SEU può essere applicato sia agli impianti fotovoltaici che a quelli di cogenerazione ad alto rendimento, con potenza fino a 20MWe. Il proprietario dell’impianto ed il cliente possono corrispondere alla stessa persona o possono essere due persone differenti, l’unico requisito è che l’area nella quale l’impianto viene realizzato debba essere di proprietà del cliente finale.

L’applicazione dei SEU rappresenta una grande opportunità che permetterà a molte aziende di pagare meno l’energia elettrica, rendendole più competitive. Autoconsumo e generazione distribuita potranno trovare finalmente il loro dovuto sviluppo a beneficio del sistema elettrico, abilitando allo stesso tempo l’ammodernamento della rete

ha spiegato Emilio Cremona, presidente di ANIE-GIFI. Il sistema è chiaramente pensato non tanto per gli usi domestici (a meno che non si parli di un condominio) ma piuttosto per i centri commerciali o per le industrie che hanno bisogno di grandi quantità di energia. Un’energia che oggi in Italia si paga a caro prezzo. Per questo sono sempre più diffusi i sistemi alternativi che possono favorire lo sviluppo delle aziende.

Questo nuovo modo di fare fotovoltaico realizza appieno il concetto di ‘Innovation Cloud’, la ‘nuvola’ della generazione distribuita e delle applicazioni energetiche innovative tra loro integrate

ha concluso il direttore scientifico di SolarExpo – The Innovation Cloud Luca Zingale.

Foto: ShellVacationsHospitality su Flickr

Potrebbe interessarti anche:

solare 2017 sorpasso fossili

Solare: nel 2017 la nuova capacità installata ha superato i fossili

Il 2017 è stato un anno d'oro per l'energia solare, che ha registrato investimenti per 160,8 miliardi di dollari, per un totale di 98 GW di nuova capacità installata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.