Home / Sport / Calcio / I migliori numeri 10 della storia secondo la FIFA

I migliori numeri 10 della storia secondo la FIFA

migliori numeri 10

Se chiedete ad un napoletano, o anche alla maggior parte degli italiani, chi è stato il miglior numero 10 di tutti i tempi, questi vi risponderà Diego Armando Maradona. Secondo la FIFA a quanto pare però El Pibe de Oro è solo secondo in questa classifica All Time. Sarà per la vita sregolata che ha fatto l’argentino, o forse solo perché ha vinto meno del primatista, ma la FIFA, sempre attenta alla “morale”, gli ha preferito un calciatore che è stato un esempio per tutti anche fuori dal campo nei decenni successivi al suo ritiro: Pelè.

Secondo un recente sondaggio della massima istituzione calcistica mondiale O’Rey sarebbe il numero 10 migliore della storia del calcio. Vincitore di ben 3 Mondiali, nessuno come lui, ha guidato il Brasile per oltre un ventennio. Peccato solo che non si sia mai confrontato con il calcio europeo.

Dietro di lui viene posizionato l’eterno rivale, Diego Armando Maradona, che di Mondiali ne ha vinto uno solo, ma le cui magie sono ancora oggi oggetto di ammirazione da parte dei calciofili di tutto il mondo. Chi può essere piazzato dietro questi due mostri sacri? La Fifa non ha dubbi: il posto d’onore va a Zinedine Zidane. Nonostante la sua carriera si sia chiusa nel modo peggiore possibile, cioè con un fallo di reazione che gli è costata l’espulsione nella finale del Mondiale del 2006, Zizou è comunque uno dei giocatori più vincenti e talentuosi che il calcio abbia mai visto. Ex di Juve e Real Madrid, Zidane ha vinto tre scudetti, una Champions League, un Mondiale, un Europeo e soprattutto un Pallone d’Oro.

Fuori dal podio c’è Ferenc Puskas, il calciatore più forte della storia dell’Ungheria, mitico bomber a cui la Fifa dedica anche il premio per il miglior gol dell’anno. Per lui però il confronto con le grandi stelle del passato è impietoso. Al quinto posto si piazza Michel Platini, altro ex juventino, che all’attivo ha 3 campionati, una coppa Campioni e ben tre palloni d’oro. Con la maglia della sua nazionale ha conquistato un Europeo ma mai il Mondiale.

Sesta posizione per quello che forse è il più sconosciuto della classifica, almeno in Italia. Parliamo di Roberto Rivelino, brasiliano che ha militato sempre e soltanto in patria o al massimo nell’Al Hilal, campione del mondo nel 1970. Settimo l’unico calciatore ancora in attività, destinato a rimanere comunque nella storia del calcio: Lionel Messi. La Pulce del Barcellona è forte dei suoi quattro Palloni d’oro e probabilmente gli manca solo la conquista di un Mondiale per scalare le classifiche di tutti i tempi.

Lo seguono il tedesco ex Inter Lothar Mattheus, un altro ex juventino (ma anche ex milanista, interista e di tante altre squadre), ovvero Roberto Baggio, unico italiano in classifica, e a chiudere troviamo Gheorghe Hagi, ex fantasista del Brescia. Non ha mai vinto il Mondiale, ma dopotutto giocando con la Romania era un’impresa pressoché impossibile.

Foto: Wikipedia

Potrebbe interessarti anche:

serie a 2017-2018

Serie A 2017-2018: tutti i verdetti

Alla Juve il suo settimo scudetto di fila: ecco tutti gli altri risultati stagionali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.