Home / Sport / Calcio / Coppe europee: Lazio eliminata dall’Europa League, al Milan serve un miracolo

Coppe europee: Lazio eliminata dall’Europa League, al Milan serve un miracolo

ludogorets - lazio

Ieri sera si sono conclusi i sedicesimi di finale di Europa League e per l’Italia non ci sono buone notizie. Delle quattro partecipanti una esce già di scena. Si tratta della Lazio che sulla carta aveva l’impegno più facile, quello contro i bulgari del Ludogorets che non erano mai arrivati fino a questo punto in una competizione internazionale. La colpa è di un po’ tutti. È della difesa che prende almeno due dei tre gol ingenuamente, è di Marchetti che compie un paio di papere, ma è anche di Reja che decide di mandarlo in campo proprio ieri dopo 2 mesi di stop, e pure dell’attacco che avrà anche segnato 3 gol ieri sera, ma ha la responsabilità di non aver segnato nella gara d’andata che è costata la sconfitta. In Bulgaria la Lazio gioca bene ma a causa di due errori del portiere porta a casa solo il 3-3 che con lo 0-1 dell’andata la elimina.

Passano invece le altre. Brividi puri per il Napoli che arrivava dallo 0-0 in casa dello Swansea e doveva assolutamente vincere per passare il turno. Le cose sembrano mettersi bene per i partenopei che dopo un quarto d’ora vanno in vantaggio con Insigne, ma poi si fanno riprendere da De Guzman. Sull’1-1 passerebbero i gallesi, ma il Napoli, spinto dal calore del pubblico, si lancia in avanti a capofitto e prima segna il gol del 2-1 con Higuain ed infine, nell’infuocato finale, trova la rete che chiude la gara con Inler in pieno recupero.

Tutto facile invece per Juventus e Fiorentina. I bianconeri venivano dalla partita faticosa vinta in casa 2-0 contro il Trabzonspor, ma mettono in campo la solita tecnica e capacità tattica, i turchi vengono presi letteralmente a pallonate, e con il gol di Vidal dopo circa 20 minuti la gara si può definire chiusa. Poco dopo raddoppierà Osvaldo e se il Trabzon non prende l’imbarcata è solo grazie al suo portiere che compie diversi interventi miracolosi. La Fiorentina invece veniva dal comodo 1-3 dell’andata in terra danese e così contro l’Esbjerg gioca una partita rilassata. Forse troppo rilassata visto che, dopo essere andata in vantaggio con Ilicic, subisce la rete del pari nel finale.

Nella serata di Europa League ha rischiato fortemente di uscire una delle favorite alla vittoria finale, la quale però si è salvata in maniera non proprio limpida. Il Tottenham infatti veniva dalla sconfitta per 1-0 in casa del Dnipro, e ad inizio ripresa subisce un altro gol. Per passare il turno dovrebbe segnare 3 reti, ma poi accade qualcosa di poco sportivo. Poco dopo aver trovato il pareggio, lontano dagli occhi dell’arbitro, un giocatore inglese provoca un avversario spintonandolo. L’ucraino, ingenuamente, reagisce con una testata proprio nel momento in cui l’arbitro si gira. L’espulsione è immediata e così il Dnipro, rimasto in 10, prende i due gol che servono al Tottenham per passare il turno. Clamorosa sconfitta anche per l’Ajax che si fa eliminare dal Salisburgo, una squadra che non è proprio fortissima, ma che in Europa League riesce sempre ad imporsi. Nel prossimo turno ci sarà il derby tra Juve e Fiorentina mentre il Napoli dovrà vedersela contro uno degli avversari più temibili, ovvero il Porto.

In Champions League si sono disputate finora solo le partite d’andata. Il Milan ha giocato benissimo contro l’Atletico Madrid ma è stata molto sfortunata. Si è infatti dovuta fermare davanti a ben 3 legni (un palo e due traverse), mentre gli spagnoli nell’unica azione pericolosa della partita, favorita anche dalla classica dormita della difesa, hanno trovato il gol del vantaggio. Ed ora a Madrid ribaltare il risultato sarà molto difficile. Tra le altre gare si registrano le pratiche archiviate già da Real Madrid, PSG, Barcellona, Borussia Dortmund e Bayern Monaco che vincendo ampiamente fuori casa hanno già ipotecato il passaggio del turno. La sorpresa potrebbe essere l’eliminazione del Manchester United sconfitto in Grecia dall’Olympiakos per 2-0 mentre resta in bilico Chelsea-Galatasaray finita 1-1.

Questo articolo ti è stato utile? Condividilo per aiutarci a scriverne altri, grazie!
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Potrebbe interessarti anche:

calciomercato estivo 2017

Calciomercato estivo 2017: le pagelle alle squadre di A

Milan regina del mercato, Roma salvata l'ultimo giorno, ecco il responso del mercato estivo.

Lascia un commento

O

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.