Home / Ambiente / Energie rinnovabili / Tegole fotovoltaiche, cosa sono e quanto costano

Tegole fotovoltaiche, cosa sono e quanto costano

tegole fotovoltaiche

Per la propria casa oggi c’è un’ampia gamma di scelta di soluzioni green, ma di solito gli italiani conoscono soltanto i pannelli solari, spesso nemmeno riconoscendo la differenza tra fotovoltaici e termici. In pochi sanno però che c’è una novità da qualche anno che permette di avere le stesse prestazioni di un pannello fotovoltaico senza però rovinare l’estetica (per chi non apprezza i pannelli) della propria abitazione: la tegola fotovoltaica. In pratica si tratta di dispositivi dal funzionamento simile a quello dei pannelli solari, ma con una forma diversa, a tegola appunto, in modo da integrarsi con il resto del tetto dell’edificio e così “mimetizzarsi” con le altre tegole.

Questa soluzione è particolarmente indicata per diverse soluzioni. Non solo estetiche, ma anche funzionali, ad esempio nei posti dove nevica spesso e dunque la forma delle tegole è maggiormente adatta per la “salute” del tetto, o per gli edifici di pregio artistico nei quali un impianto fotovoltaico può risultare antiestetico. La tegola infatti si integra perfettamente con le altre tegole del tetto e di fatto, all’occhio di un osservatore ignaro, è come se non ci fosse.

La loro composizione è molto simile a quella delle tegole normali, ma la differenza è che sono rivestite con un pannello solare o tanti piccoli pannelli che si incastrano tra una tegola e l’altra, rivestiti da un materiale protettivo che non consente agli agenti atmosferici di danneggiarle. Il disagio nell’installazione di queste tegole è che a volte si è costretti a cambiare tutte quelle del tetto, o buona parte di essere, per permetterle di integrarsi, ma il problema non si pone quando, per i normali lavori di ristrutturazione, bisogna appunto rifare il tetto.

Tipi di tegole fotovoltaiche

Le tipologie di tegole fotovoltaiche più comuni si possono dividere in:

  • Fotovoltaiche a celle solari: mini-pannelli inseriti tra i coppi delle tegole, disponibili anche in materiali trasparenti, possono essere realizzate in argilla, vetro, policarbonato o pvc;
  • A struttura piatta o piane: utilizzano la tecnica del fotovoltaico a film sottile, sono più resistenti e con una resa energetica migliore, ideali per chi non ha tegole sul tetto, sono più che altro dei lunghi pannelli fotovoltaici;
  • Solari termiche: proprio come i classici pannelli, esistono anche quelli termici che hanno come unica finalità quella di riscaldare l’acqua. Il loro impianto è completamente diverso perché è composto da un tubo che poi porta l’acqua in un serbatoio, il quale a sua volta distribuisce l’acqua calda nella casa, e non devono essere collegate invece, come le altre tegole, all’impianto elettrico.

Esistono poi anche dei modelli ibridi, detti marsigliesi, che inseriscono un pannello all’interno di una struttura fatta di tegole. Si tratta di una via di mezzo tra la tegola fotovoltaica classica ed il pannello solare. Ha maggiore resa rispetto alla tegola fotovoltaica (può arrivare fino a 50 Kwp), ma si nota anche di più.

Altri aspetti positivi delle tegole fotovoltaiche sono che quasi tutte sono realizzate in materiali riciclabili, e quindi ci sono meno costi di smaltimento, e meno pericoli per l’ambiente, alla fine del normale ciclo di vita; per produrre un Kwp (kilowatt picco) di energia non c’è bisogno di tantissimo spazio, dai 9 ai 18 metri quadrati mediamente, che sarebbero di più di un normale pannello fotovoltaico, ma trattandosi di forme perfettamente integrate con il tetto il problema non si pone dato che i tetti normalmente sono molto più grandi di solo 18 metri quadrati; inoltre sono anche rivestite da un materiale isolante che evita la dispersione termica dell’edificio stesso.

Prezzo tegole fotovoltaiche

Ed infine il prezzo. Le tegole fotovoltaiche mediamente costano un po’ di più di un impianto fotovoltaico tradizionale, ed hanno una resa leggermente inferiore. Si risparmia però sull’impalcatura che serve per mantenere i pannelli fotovoltaici leggermente sollevati e orientati nella maniera più efficiente. Il costo dei materiali di solito è inferiore, tranne quando si usano quelli più avanzati. Un impianto completo di tegole piane costa intorno ai 7000 euro, uno a tegole fotovoltaiche tradizionali circa 4000 per kwp, ma comprendendo anche manodopera e la migliore qualità in circolazione, il prezzo massimo a cui si può arrivare è 25 mila euro. In questo costo, che può sembrare elevato, vanno però considerati due vantaggi: il risparmio in bolletta e gli incentivi che, sul lungo periodo, rendono la scelta delle tegole fotovoltaiche più conveniente di quella dei pannelli. Per le informazioni sugli incentivi vi invitiamo a visitare il sito del GSE dato che questi cambiano ogni anno, e a volte anche più volte l’anno.

Foto: Keith Williamson su Flickr

Potrebbe interessarti anche:

parco fotovoltaico in Giappone

Fotovoltaico: in Giappone foreste distrutte per far spazio a mega centrali

In Giappone verranno distrutti centinaia di ettari di foreste vergini per far posto alle mega centrali solari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.