Home / Videogiochi / Lightning Returns: Final Fantasy XIII, guida ai costumi alternativi

Lightning Returns: Final Fantasy XIII, guida ai costumi alternativi

final fantasy xiii

A differenza di quasi tutti i precedenti capitoli della lunga saga di Final Fantasy, Lightning Returns: Final Fantasy XIII consente di modificare il costume della protagonista, ovvero Lightning. Ci sono metodi a pagamento, ovvero pre-ordinare il gioco o scaricando dei DLC, ma altri gratuiti. Ecco quali.

Prima di arrivare a giocare a questo capitolo è molto probabile che abbiate già giocato a FFXIII e al XIII-2, il consiglio è: non cancellate i salvataggi! Non c’è bisogno che i file riguardino il gioco già finito, basta solamente che si tratti di un punto qualsiasi del gioco. Lasciando in memoria infatti il file del primo Final Fantasy XIII si sbloccherà automaticamente il costume delle Guardian Corps; mantenendo invece il file del XIII-2 si sbloccherà il costume del cavaliere di Etro.

Ma non finisce qui. Se prima di comprare questo gioco scaricate la demo gratuita, sarà possibile ottenere altri due costumi. Il primo, quello di Utsusemi, si ottiene automaticamente dopo aver scaricato la demo; il secondo, quello di Siegfried, si ottiene dopo aver battuto il boss della demo stessa e dopo aver aver fatto l’upload del punteggio.

Infine, grazie all’abbigliamento giusto, è possibile diventare invincibili. Per farlo bisogna essere equipaggiati con due costumi, il primo rende invincibili al 100% agli attacchi magici, l’altro a quelli fisici. Ecco come realizzarli:

Costume difesa magica 100%: ottenere un Garb Quiet Guardian con accessori Cappa Preta e Anello Runico.

Costume difesa fisica 100%: ottenere un Garb Cyber Jumpsuit con accessori una Cappa Fantasma e i Guanti della Guardia.

Nota: indossando queste cappe le proprie capacità di attacco si riducono fortemente. Inoltre il personaggio rimane vulnerabile dopo un potente Debuff. Indossando questi abiti sarà possibile vincere qualsiasi battaglia, ma ci vorrà molta pazienza perché i tempi si allungano.

Foto: Final Fantasy su Facebook

Potrebbe interessarti anche:

recensione far cry 5

Far Cry 5: recensione, pronti per l’Eden’s Gate?

In un'isolata comunità del Montana c'è una setta religiosa non proprio amichevole: riuscirete a portare a casa la pelle?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.